“E-fattura”: definite le modalità di emissione per chi offre servizi di pubblica utilità, tra cui somministrazione di acqua e luci votive

“E-fattura”: definite le modalità di emissione per chi offre servizi di pubblica utilità, tra cui somministrazione di acqua e luci votive

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento 28 dicembre 2018, ha illustrato le modalità di emissione delle fatture elettroniche tramite il “Sistema di interscambio” verso consumatori finali da parte dei soggetti passivi dell’Iva che offrono servizi disciplinati dai Regolamenti di cui ai Decreti n. 366/2000 e n. 370/2000.

Il Provvedimento in commento si è reso necessario in quanto i suddetti soggetti effettuano servizi anche nei confronti di consumatori finali non soggetti passivi d’imposta per i quali non detengono e non riescono ad acquisire il corretto Codice fiscale. In considerazione delle caratteristiche di pubblica utilità dei servizi in argomento, l’erogazione

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Incertezze e confusione interpretativa ed operativa sulla composizione dell’Elenco Anac delle Società “in house”

  L’Anac, in data 22 gennaio 2018, ha pubblicato sul proprio sito le prime Faq in merito all’obbligo di iscrizione

Fattura elettronica: istruzioni per l’uso

Il cambiamento disposto dalla Legge n. 244/07 presto diventerà realtà: dal 31 marzo 2015 (art. 25, comma 1, del Dl.

Mutui Cassa Depositi e Prestiti: sottoscrizione di un contratto a seguito del riconoscimento di un debito fuori bilancio

Nella Delibera n. 1 del 12 gennaio 2016 della Corte dei conti Puglia, viene richiesto un parere sulla possibilità di

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.