“E-fattura”: le fatture che saranno emesse a cavallo del 1° gennaio 2019 dovranno essere gestite in “analogico” o in “digitale”?

“E-fattura”: le fatture che saranno emesse a cavallo del 1° gennaio 2019 dovranno essere gestite in “analogico” o in “digitale”?

Il testo del quesito:

Con riferimento alle fatture da emettere nel periodo a cavallo del 1° gennaio 2019, come si stabilisce quali fatture ricadano nell’obbligo della ‘e-fattura’ e quali possano invece essere emesse ancora nell’attuale modalità analogica?

 

La risposta dei ns. esperti:

Dal 1° gennaio 2019 scatta l’obbligo anche per l’Ente e le sue partecipate di emettere fatture nei confronti di soggetti privati nel formato xml e trasmetterle mediante “Sistema di interscambio”. Tutte le altre fatture cartacee o elettroniche (Pdf) saranno considerare “omesse” con sanzione variabile dal 90% al 180% dell’Iva

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Società pubbliche: arriva la quinta rettifica agli Elenchi di quelle soggette allo “split payment”

  Dopo la quarta rettifica del 4 agosto 2017, arriva anche la quinta. Con il Comunicato 14 settembre 2017, il

Riscossione: come contabilizzare i proventi degli avvisi di accertamento dei Tributi locali alla luce delle novità introdotte dal Decreto “Rilancio”?

Il testo del quesito: “L’art. 157 del Decreto ‘Rilancio’ prevede testualmente: ‘in deroga a quanto previsto all’art. 3 del Dlgs.

Disciplina dei rifiuti: la competenza è statale, le Regioni possono solo innalzare i livelli tutela previsti

  Nella Sentenza n. 149 del 14 luglio 2015 della Corte Costituzionale, i Giudici osservano che la disciplina dei rifiuti

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.