“Fondi contrattazione integrativa 2015”: le istruzioni della Ragioneria generale dello Stato sulla decurtazione permanente da applicare

“Fondi contrattazione integrativa 2015”: le istruzioni della Ragioneria generale dello Stato sulla decurtazione permanente da applicare

Con l’attesa Circolare n. 20 dell’8 maggio 2015, pubblicata dal Mef in data 28 luglio 2015, la Ragioneria generale dello Stato ha fornito a tutte le Amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2, del Dlgs. n. 165/01, le istruzioni applicative circa la decurtazione permanente da applicare, a partire dal 2015, ai “Fondi della contrattazione integrativa”, in misura corrispondente ai risparmi realizzati ai sensi dell’articolo 9, comma 2-bis, del Dl. 31 maggio 2010, n. 78 convertito, con modificazioni, in Legge 30 luglio 2010, n. 122 come modificato dall’art. 1, comma 456, della Legge n. 147/13

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Tracciabilità dei flussi finanziari: l’aggiornamento delle “Linee guida” Anac alle novità legislative

E’ stata pubblicata sulla G.U. n. 160 è dell’11 luglio 2017 la Delibera Anac n. 556 del 31 maggio 2017,

“Partenariato pubblico e privato”: il canone di disponibilità va escluso dal tetto del 49% del costo complessivo dell’investimento

Nella Delibera n. 359 del 25 settembre 2019 della Corte dei conti Lombardia, viene chiesto un parere sull’interpretazione dell’art. 180,

“Fondo salario accessorio” 2015: si parte dalle riduzioni effettuate nel periodo 2011-2014

Nella Delibera n. 97 del 27 marzo 2015 la Corte dei conti Puglia si esprime sull’interpretazione dell’art. 9, comma 2-bis,