“Fondi sviluppo e coesione”: stanziati 80 milioni di Euro per la messa in sicurezza delle strade del Mezzogiorno e per 21 per gli asili nido

“Fondi sviluppo e coesione”: stanziati 80 milioni di Euro per la messa in sicurezza delle strade del Mezzogiorno e per 21 per gli asili nido

Finanziamento di due Piani straordinari: uno per la messa in sicurezza dei piccoli Comuni delle aree interne del Sud Italia e l’altro per gli Asili nido che fanno parte delle 7 Città metropolitane meridionali.

Queste le novità emerse dalla riunione della Cabina di regia dei “Fondi sviluppo e coesione” (“Fsc”) svoltasi lunedì 18 marzo 2019 a Palazzo Chigi, alla presenza della Ministra per il Sud, Barbara Lezzi e del Responsabile politico per le Politiche di coesione territoriale di Anci, Giuseppe Falcomatà. Come ricordato dall’Anci in una Nota diffusa a margine dell’evento, la Cabina di regia decide le assegnazioni programmatiche dei “Fondi sviluppo e coesione” e queste ultime vengono poi formalizzate e rese operative attraverso la Deliberazione del Cipe.

La somma stanziata per il “Piano sicurezza delle strade dei piccoli Comuni delle aree interne” (80 milioni di Euro), verrà ripartita in quote uguali fra le 8 Regioni interessate, sarà disponibile per l’intero anno in corso e finanzierà i Progetti inviati entro il 31 dicembre 2019 fino ad esaurimento delle risorse. Il “Piano straordinario Asili nido” conta invece su una dotazione finanziaria di 21 milioni di Euro, che verrà ripartita in quote uguali fra le 7 Città metropolitane del Mezzogiorno.

Ricordiamo che i “Fondi sviluppo e coesione”, insieme ai Fondi strutturali Ue, rispondono alle primarie esigenze di investimento nelle aree svantaggiate del Paese con il fine del riequilibrio territoriale e il sostegno alla crescita economica e sociale del Paese.


Related Articles

“Riforma Madia”: in G.U. il Decreto attuativo in materia di “Scia”

È stato pubblicato nella G.U. del 13 luglio 2016, n. 162 il Dlgs. 30 giugno 2016, n. 126, attuativo dell’art.

Aggiudicazione provvisoria: può essere legittimamente revocata per mancanza dei fondi, senza obblighi risarcitori verso il privato

Nella Sentenza n. 14 del 3 gennaio 2018 del Tar Lazio, l’aggiudicataria provvisoria di una gara ha impugnato la determinazione

Ici: il concetto di “residenza” ai fini dell’agevolazione per l’abitazione principale

Nell’Ordinanza n. 14793 del 7 giugno 2018 la Corte di Cassazione ha risolto un contenzioso in tema di individuazione della

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.