“Fondo per le risorse decentrate”: i vincoli per l’utilizzo dei proventi dei “piani di razionalizzazione” in caso di violazione del Patto di stabilità

“Fondo per le risorse decentrate”: i vincoli per l’utilizzo dei proventi dei “piani di razionalizzazione” in caso di violazione del Patto di stabilità

Nella Delibera n. 130 del 4 maggio 2017 della Corte dei conti Toscana, viene chiesto un parere in merito alla possibilità di utilizzare, nell’ambito del “Fondo per le risorse decentrate”, gli istituti non soggetti al rispetto dell’art. 9, comma 2-bis del Dl. n. 78/10 da parte di un Ente che non abbia rispettato il Patto di stabilità.

In particolare, si tratta:

1) dei proventi dei “piani di razionalizzazioneex art. 16 del Dl. n. 98/11;
2) degli introiti a fronte di incarichi aggiuntivi effettuati dal personale in regime di cd. “conto terzi”, ex

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Offerte anomale: applicazione del “fattore di correzione”

Nella Sentenza n. 13 del 30 agosto 2018 del Consiglio di Stato, l’art. 97, comma 2, lett. b), del Dlgs.

Imposta di bollo: chiarite le modalità di assolvimento su registri e libri contabili

L’Agenzia delle Entrate, con Risposta all’Istanza di Interpello n. 346 del 17 maggio 2021, ha fornito chiarimenti in merito alla

“Terzo Settore”: firmato Protocollo d’intesa con Anci

Con Nota 12 gennaio 2016, l’Anci rende noto di aver siglato un Protocollo d’intesa con il “Forum nazionale del Terzo