“Fondo progettazione Enti Locali”: stanziate le risorse per interventi di messa in sicurezza di edifici pubblici e strutture scolastiche

“Fondo progettazione Enti Locali”: stanziate le risorse per interventi di messa in sicurezza di edifici pubblici e strutture scolastiche

La Conferenza Unificata del 21 luglio 2021 ha dato il via libera al Decreto del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili che disciplina le modalità di accesso, i criteri di selezione e il finanziamento dei Progetti del “Fondo progettazione Enti Locali” istituito dall’art. 1, comma 1079, Legge n. 205/2018, per il triennio 2021-2023.

La dotazione del “Fondo” è di Euro 30 milioni stanziati annualmente a partire dal 2018 e fino al 2030 e l’obiettivo è la progettazione e realizzazione di Interventi relativi alla messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche con destinazione d’uso pubblico, con priorità agli edifici e alle strutture scolastiche.

Le risorse per gli Enti Locali del triennio 2021-2023 sono così ripartite: Euro 12.420.039 ai Comuni, Euro 12.420.039 alle Province ed Euro 4.968.015 alle Città metropolitane. Ogni Ente potrà presentare fino a 3 domande di ammissione al finanziamento e, per ognuna di queste, l’ammontare massimo è fissato a Euro 100.000.

Con un successivo Decreto ministeriale, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili definirà le modalità e i termini di accesso, ma è possibile anticipare che sono stati realizzati Interventi di semplificazione per migliorare l’operatività a fronte delle criticità riscontrate nel triennio precedente.

In particolare, le semplificazioni sono le seguenti:

  • è possibile finanziare anche la progettazione esecutiva e non solo quella definitiva;
  • non persiste l’obbligo di co-finanziare con risorse proprie dell’Ente;
  • il finanziamento statale passa al 100% della richiesta invece del precedente 80%;
  • il tetto massimo del finanziamento per ciascun Progetto è elevato a Euro 100.000;
  • sono ampliate le finalità: adeguamento/miglioramento sismico, efficienza energetica, rispondenza ai Criteri ambientali minimi (Cam), adeguamento impiantistico, adeguamento alla normativa antincendio.

Related Articles

Riscossione: fissate le modalità di discarico delle quote inesigibili di ruoli di valore inferiore a 2.000 Euro e resi esecutivi fino al 1999

Il Decreto Mef 15 giugno 2015, rubricato “Modalità di trasmissione agli enti creditori, con riferimento ai ruoli resi esecutivi fino

“Pubblico Impiego”: non è possibile riconoscere un inquadramento superiore a seguito di transazione

Nell’ambito dei rapporti di “Pubblico Impiego”, la P.A. non può riconoscere, in sede conciliativa, la qualifica superiore per le mansioni

“Coronavirus”: la Corte dei conti dispone specifiche linee d’indirizzo agli Amministratori pubblici sui controlli interni

Con la Delibera n. 18 del 22 ottobre 2020 della Corte dei conti, la Sezione Autonomie ha approvato le “Linee di

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.