“Fondo salario accessorio”: per l’anno 2017 gli Enti Locali dovranno contenerlo entro il limite massimo corrispondente al 2015

“Fondo salario accessorio”: per l’anno 2017 gli Enti Locali dovranno contenerlo entro il limite massimo corrispondente al 2015

Nella Delibera n. 32 del 20 febbraio 2017 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco ha chiesto un parere avente ad oggetto la costituzione del “Fondo salario accessorio”, avendo ad oggetto in particolare la corretta interpretazione dei vincoli al trattamento economico accessorio del personale degli Enti Locali imposti dall’art. 1, comma 236, della Legge n. 208/15, il quale, con decorrenza dal 1° gennaio 2016, ha nuovamente stabilito i limiti alle risorse ogni anno destinabili dalle Pubbliche Amministrazioni al trattamento accessorio del personale.

Pur se non esplicitato, l’anno di riferimento che concerne il quesito è da ritenersi il 2017,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Il ridimensionamento della mobilità nella “Legge Concretezza”

La Legge 19 giugno 2019, n. 56 (cd. “Legge Concretezza”) ha apportato importanti modifiche all’istituto della “mobilità”. Come è noto,

Diritti di rogito: competono ai soli Segretari comunali di Fascia “C”

Nella Delibera n. 167 del 13 ottobre 2016 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere in merito all’interpretazione

Trasferimenti erariali: pagamento a saldo del contributo per il personale ex E.T.I.

Con il Comunicato dell’8 ottobre 2019, il Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno ha reso noto