“Fondo sperimentale di riequilibrio”: ripartite tra Città metropolitane e Province le risorse 2017

“Fondo sperimentale di riequilibrio”: ripartite tra Città metropolitane e Province le risorse 2017

Con il Comunicato 24 marzo 2017 il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale ha reso noto che, con Dm. 14 marzo 2017 il Viminale, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha stabilito il riparto del “Fondo sperimentale di riequilibrio 2017” per le Città metropolitane e le Province delle Regioni a statuto ordinario.

Gli importi, riportati nell’Allegato “A, tengono conto delle riduzioni e dei recuperi operati ai fini del perseguimento degli obiettivi della “spending review”.

Il Provvedimento, attualmente in attesa di pubblicazione in G.U., prevede, anche per l’anno corrente, la conferma delle modalità di riparto del “Fondo sperimentale di riequilibrio” a favore delle Città metropolitane e delle Province ricadenti nei territori delle Regioni a statuto ordinario, già adottate con precedente Decreto 4 maggio 2012.

Gli importi spettanti ad ogni singolo Ente saranno erogati entro il 30 aprile 2017 in un’unica soluzione, salvo che in caso di indisponibilità dell’intera somma. In quest’ultima ipotesi, il saldo sarà versato al conseguimento della disponibilità residua.


Related Articles

Compensi professionali degli Avvocati dello Stato: decorrenza del nuovo regime di computo

Nella Sentenza n. 45 del 31 gennaio 2019 del Tar Molise, i Giudici chiariscono che gli Avvocati dello Stato hanno

Patto di stabilità: decorrenza delle sanzioni per il mancato rispetto 

  Nella Delibera n. 151 del 23 luglio 2015 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco chiede un parere in

Trasferimenti erariali: rimborso della spesa sostenuta nel 2020 per il personale degli Enti Locali ex Fime e Insud

Entro il 1° aprile 2021, deve essere trasmesso all’Ufficio territoriale di Governo competente per territorio (Utg), pena la mancata erogazione