“Fondo sperimentale di riequilibrio”: ripartite tra Città metropolitane e Province le risorse 2017

“Fondo sperimentale di riequilibrio”: ripartite tra Città metropolitane e Province le risorse 2017

Con il Comunicato 24 marzo 2017 il Ministero dell’Interno-Direzione centrale della Finanza locale ha reso noto che, con Dm. 14 marzo 2017 il Viminale, di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha stabilito il riparto del “Fondo sperimentale di riequilibrio 2017” per le Città metropolitane e le Province delle Regioni a statuto ordinario.

Gli importi, riportati nell’Allegato “A, tengono conto delle riduzioni e dei recuperi operati ai fini del perseguimento degli obiettivi della “spending review”.

Il Provvedimento, attualmente in attesa di pubblicazione in G.U., prevede, anche per l’anno corrente, la conferma delle modalità di riparto del “Fondo sperimentale di riequilibrio” a favore delle Città metropolitane e delle Province ricadenti nei territori delle Regioni a statuto ordinario, già adottate con precedente Decreto 4 maggio 2012.

Gli importi spettanti ad ogni singolo Ente saranno erogati entro il 30 aprile 2017 in un’unica soluzione, salvo che in caso di indisponibilità dell’intera somma. In quest’ultima ipotesi, il saldo sarà versato al conseguimento della disponibilità residua.


Related Articles

Notifica cartella esattoriale: può avvenire tramite invio diretto, da parte del concessionario, di lettera raccomandata con avviso di ricevimento

Nella Sentenza n. 23182 del 12 novembre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici statuiscono che, in tema di riscossione

“Linee-guida” Anac n. 9: come garantire che una concessione non diventi un appalto

Con le “Linee-guida n. 9”, adottate con Delibera n. 318 del 28 marzo 2018 e pubblicate sulla Gazzetta ufficiale n.

Trasparenza: pubblicati gli esiti delle verifiche Anac sui siti delle Regioni

Con la Nota 28 ottobre 2014, l’Autoritá nazionale Anticorruzione ha reso pubblici gli esiti dei monitoraggi e delle verifiche effettuate