Gare d’appalto: il plico può essere sigillato con nastro adesivo ma non incollato

Gare d’appalto: il plico può essere sigillato con nastro adesivo ma non incollato

Nella Sentenza n. 1069 del 18 aprile 2017 del Tar Sicilia, oggetto della controversia è l’esclusione di 2 offerte da una gara d’appalto, da parte della Commissione giudicatrice, in quanto i plichi che le contenevano non erano stati, come stabiliva il bando, “idoneamente sigillati”, ma erano stati soltanto “incollati”. I Giudici rilevano che gli atti della gara per cui è causa non hanno specificato le modalità attraverso le quali sarebbero dovuti essere sigillati i plichi contenenti l’offerta, ma hanno richiesto esclusivamente che tali modalità fossero idonee.Ciò considerato, proprio nell’ottica non formalistica indicata dagli stessi atti di gara, l’apposizione del nastro adesivo può ritenersi un modo di sigillatura idoneo. Dunque, i Giudici siciliani chiariscono la validità e l’idoneità della “sigillatura” dei plichi, prevista da un bando di un appalto pubblico, se essa è effettuata con “nastro adesivo”.


Related Articles

Offerta migliorativa in caso di parità: necessaria la previa pubblicazione di uno specifico avviso

Nella Sentenza n. 8537 del 30 dicembre 2020 del Consiglio di Stato, i Giudici rilevano che la regola dell’offerta migliorativa

Contratti pubblici: linee guida per l’affidamento dei servizi di manutenzione degli immobili

Con la Determinazione n. 7 del 2015, resa disponibile l’8 maggio scorso sul proprio sito istituzionale e in attesa di

“Soccorso istruttorio”: la mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione è una irregolarità sanabile

Nella Sentenza n. 1031 del 6 giugno 2017 del Tar Campania, la questione controversa in esame riguarda l’aggiudicataria di una