Gare d’appalto: nessuna preclusione per l’affidamento in concessione di servizi contro l’uso dell’avvalimento

Gare d’appalto: nessuna preclusione per l’affidamento in concessione di servizi contro l’uso dell’avvalimento

Nella Sentenza n. 5091 del 9 novembre 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici affermano che nelle gare per l’affidamento in concessione di servizi non vi è una preclusione contro l’avvalimento ex art. 49 del Dlgs. n. 163/06, istituto invece che ha efficacia generale ed è ammesso, senza sbarramenti rilevanti, per ogni tipo di requisito tecnico, professionale o finanziario. Infatti, puntualizzano i Giudici, l’avvalimento serve a garantire la massima partecipazione alle gare ad evidenza pubblica, consentendo ai concorrenti, che siano privi di quelli richiesti dal bando, di parteciparvi ricorrendo ai requisiti di altri soggetti, così agevolando l’ingresso sul mercato di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Mancata indicazione dei costi della manodopera e oneri di sicurezza: “soccorso istruttorio” o esclusione automatica?

Abstract Il tema della obbligatoria indicazione da parte dei concorrenti dei costi aziendali della sicurezza è certamente una delle maggiori

Iva: per passare dalla richiesta di rimborso alla compensazione del credito occorre inviare, nei tempi, una Dichiarazione “integrativa”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 231 del 30 luglio 2020, ha fornito chiarimenti su come

Informazioni Antimafia: le verifiche vanno effettuate anche alle attività soggette a Scia

Nella Sentenza n. 6057 del 2 settembre 2019 del Consiglio di Stato, i Giudici chiariscono che le informazioni Antimafia si