Gare pubbliche: il Consiglio di Stato traccia il perimetro dei gravi illeciti professionali che comportano l’esclusione

Gare pubbliche: il Consiglio di Stato traccia il perimetro dei gravi illeciti professionali che comportano l’esclusione

Nella Sentenza n. 4192 del 5 settembre 2017 del Consiglio di Stato, i Giudici rilevano che il “grave illecito professionale” che, ai sensi dell’art. 80, comma 5, del Dlgs. n. 50/16, comporta l’esclusione del concorrente dalla gara, ricomprende ogni condotta, collegata all’esercizio dell’attività professionale, contraria ad un dovere posto da una norma giuridica, sia essa di natura civile, penale o amministrativa. In particolare, i Giudici chiariscono che, tra i gravi illeciti espressamente contemplati dalla norma, rientrano infatti “le significative carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto o di concessione che ne hanno causato la risoluzione anticipata,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Whistleblowing”: pubblicata in G.U. la nuova disciplina

E’ stata pubblicata in G.U. n. 291/17 la Legge 30 novembre 2017, n. 179, contenente “Disposizioni per la tutela degli

Commissione giudicatrice: non ne può far parte il Responsabile del Servizio interessato dalla gara

Anac, Delibera n. 27 del 18 gennaio 2017 Una Associazione sportiva, partecipante alla gara indetta da una Centrale di committenza

Imu: per gli imprenditori agricoli Dichiarazione da presentare solo in caso di variazioni

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Mef-Dipartimento delle Finanze, la Risoluzione 16 giugno 2017, n. 3/DF, avente ad oggetto “Imposta