Gestione Inps dipendenti Enti pubblici e Società partecipate: una Circolare illustrativa delle norme sulla riduzione dei limiti retributivi

Gestione Inps dipendenti Enti pubblici e Società partecipate: una Circolare illustrativa delle norme sulla riduzione dei limiti retributivi

L’Inps, con la Circolare n. 153 del 24 agosto 2015, ha fornito chiarimenti in materia di riduzione dei limiti retributivi di cui agli artt. 23-bis e 23-ter del Dl. n. 201/11, convertito dalla Legge n. 214/11, operata ai sensi dell’art. 13 del Dl. n. 66/14, convertito con modificazioni dalla Legge n. 89/14, con particolare riferimento agli effetti sul calcolo dei trattamenti di quiescenza e di fine servizio e fine rapporto degli iscritti alla gestione dipendenti pubblici dell’Inps.

Ricordiamo che il citato art. 13 del Dl. n. 66/14 ha fissato in 240.000 Euro annui il limite retributivo riferito al

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Revisori Enti Locali: emanati il dodicesimo e tredicesimo Decreto di rettifica dell’Elenco 2020

Con 2 Decreti emanati in rapida successione – uno il 16 e l’altro il 19 novembre 2020 – il Ministero

Inps: per ottenere prestazioni sociali e assistenziali amministrate dalla “Gestione dipendenti pubblici”, occorre presentare nuovo Isee

Con il Comunicato 5 febbraio 2015, l’Inps ha precisato che per ottenere le prestazioni sociali e assistenziali amministrate dalla “Gestione

Contratti pubblici: estesa ai Comuni la possibilità di acquisti autonomi inferiori a Euro 40.000

Con il Comunicato 8 gennaio 2016, il Presidente dell’Anac rende noto, ad integrazione e parziale rettifica di quanto previsto nel