Gestioni associate: Anci: “Ripartire dai Comuni per ridisegnare la governance locale”

Gestioni associate: Anci: “Ripartire dai Comuni per ridisegnare la governance locale”

Centralità dei Comuni nel processo di ridefinizione dell’assetto del governo locale: a chiederlo compatti sono Dimitri Tasso, Coordinatore nazionale Anci per le gestioni associate, Matteo Ricci, Vicepresidente Anci con delega alle riforme istituzionali, e Massimo Castelli, Coordinatore nazionale Anci Piccoli Comuni.

Il dibattito in corso ormai da anni in materia di gestioni associate – ha detto Dimitri Tasso – ha visto il Legislatore impegnato a definire di volta in volta livelli demografici minimi di aggregazione comunale o ‘funzioni fondamentali’ da svolgere obbligatoriamente in forma associata, con una tempistica spesso inadeguata alle reali condizioni di concreta realizzabilità di tali processi su tutto il territorio nazionale, motivando conseguentemente le proroghe poi intervenute. E’ invece dai Comuni che bisogna ripartire per ridisegnare la governance locale”.

A riferirlo è la stessa Associazione, con un Comunicato pubblicato il 3 febbraio 2016 sul proprio sito istituzionale. Per Roberto Pella, i Comuni devono riacquistare un ruolo da protagonisti nel processo di riforma innescato dalla c.d. “Legge Delrio” (Legge n. 56/14) così da poter “ridisegnare il riassetto complessivo del governo locale secondo le specificità dei territori; solo così sarà possibile costruire ambiti adeguati e funzionali in grado di garantire al meglio efficienza ed efficacia, con un sistema di incentivazione, semplificazione e premialità per gli Enti più virtuosi”.


Related Articles

Rimborso spese aspettative sindacali dipendenti: il Viminale non garantisce assistenza tecnica in prossimità della scadenza

Con il Comunicato 19 aprile 2018, il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per la Finanza locale, ha richiamato l’attenzione degli

Enti pubblici: sono di natura economica se producono beni o servizi con equivalenza, almeno tendenziale, tra costi e ricavi

Nella Sentenza n. 1842 del 10 aprile 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici affermano che, in linea di principio,

Contratto di servizio pubblico: illegittimo l’avviso di pre-informazione relativo ad una gara che mette insieme lotti disomogenei

E’ illegittimo l’avviso di pre-informazione relativo ad una gara per un contratto di servizio pubblico di “Trasporto” che configuri lotti