Giudizio di anomalia dell’offerta

Giudizio di anomalia dell’offerta

Nella Sentenza n. 4796 del 20 ottobre 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici statuiscono che il giudizio positivo di anomalia non richiede una specifica motivazione, mentre incombe su chi contesti l’aggiudicazione l’onere, nel caso di specie non assolto, di individuare gli specifici elementi tesi a dimostrare che la valutazione tecnico-discrezionale dell’Amministrazione sia stata manifestamente irragionevole, ovvero basata su fatti erronei o travisati.

consiglio di stato sentenza 4796 2015

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Incentivi per funzioni tecniche: necessaria la gara

Nella Delibera n. 28 dell’8 giugno 2018 della Corte dei conti Marche, viene chiesto un parere sugli incentivi per funzioni

Procedura di affidamento e Durc: non sono consentite regolarizzazioni postume della posizione previdenziale

Nella Sentenza n. 45 del 25 gennaio 2017 del Tar Sardegna, un’Azienda regionale per l’edilizia abitativa ha bandito una gara

Istat: i dati sulla redistribuzione del reddito in Italia 

Con una Nota pubblicata il 21 giugno 2017 sul proprio sito istituzionale, l’Istat ha reso noti dei dati relativi ai