Giustizia amministrativa: discussione in udienza da remoto

Nella Sentenza n. 1039 del 9 dicembre 2020 del Tar Campania, i Giudici rilevano che i termini fissati dall’art. 73, comma 1, del Cpa., per il deposito di memorie difensive e documenti (cui deve essere assimilato quello in esame, fissato per chiedere la discussione da remoto, alla luce anche dell’espresso richiamo fatto dall’art. 4, comma 1, del Dl. n. 28/2020, quanto alle cause in trattazione nel merito, al “termine per il deposito delle memorie di replica”), hanno carattere perentorio, in quanto espressione di un precetto di Ordine pubblico processuale posto a presidio del contraddittorio e dell’ordinato lavoro del Giudice, oltre che delle esigenze di corrente funzionalità degli Organi e degli Uffici della Giustizia Amministrativa specificamente prese in considerazione nel comma 1 dell’art. 4 del Dl. n. 28/2020.


Related Articles

Processo tributario: difetto del contraddittorio processuale

Nell’Ordinanza n. 20209 dell’8 ottobre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che, nel processo tributario, le variazioni del

Tarsu/Tari: non sono ammissibili variazioni di tariffe successivamente all’approvazione del bilancio di previsione

Nella Delibera n. 178 del 26 ottobre 2017 della Corte dei conti Sicilia, un Sindaco ha chiesto una serie di

“Riforma Madia”: in G.U. i Decreti legislativi su Pubblico Impiego e valutazione della performance

Sono stati pubblicati sulla G.U. n. 130 del 7 giugno 2017, i Decreti legislativi n. 74 e 75 del 25

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.