Ici: area destinata a servizi pubblici non necessariamente è inedificabile

Ici: area destinata a servizi pubblici non necessariamente è inedificabile

Nella Sentenza n. 14765 del 15 luglio 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità osservano che in tema di Ici, a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 11-quaterdecies, comma 16, del Dl. n. 203/05, convertito con modificazioni dalla Legge n. 248/05, e dell’art. 36, comma 2, del Dl. n. 223/06, convertito con modificazioni dalla Legge n. 248/06, che hanno fornito l’interpretazione autentica dell’art. 2, comma 1, lett. b), del Dlgs. n. 504/92, l’edificabilità di un’area, ai fini dell’applicabilità del criterio di determinazione della base imponibile fondato sul valore venale, dev’essere desunta dalla qualificazione ad essa attribuita nel

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

La gestione del personale dopo la “Legge di stabilità 2016”

Il 30 dicembre 2015 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Legge 28 dicembre 2015, n. 208, rubricata “Disposizioni per

Insegne: Palazzo Spada illustra i criteri che distinguono quelle di esercizio da quelle di tipo pubblicitario

Nella Sentenza n. 2129 del 9 maggio 2017 del Consiglio di Stato un Comune, proprietario di uno Stadio sito nel

“Covid-19”: regole di coordinamento per le Sezioni regionali di controllo della Corte dei conti

Il Presidente della Corte dei conti ha emanato con proprio Decreto apposite disposizioni per affrontare le problematiche connesse all’emergenza sanitaria,