Ici: assenza di soggettività passiva per il coniuge cui è riconosciuto solo un atipico diritto personale di godimento dell’immobile

Ici: assenza di soggettività passiva per il coniuge cui è riconosciuto solo un atipico diritto personale di godimento dell’immobile

Nella Sentenza n. 2675 del 10 febbraio 2016 della Corte di Cassazione, in tema di Ici, il coniuge affidatario dei figli al quale sia assegnata la casa di abitazione posta nell’immobile di proprietà (anche in parte) dell’altro coniuge non è soggetto passivo dell’Imposta per la quota dell’immobile stesso sulla quale non vanti il diritto di proprietà ovvero un qualche diritto reale di godimento, come previsto dall’art. 3, del Dlgs. n. 504/92.

Con il provvedimento giudiziale di assegnazione della casa coniugale in sede di separazione personale o di divorzio, infatti, viene riconosciuto al coniuge un atipico diritto personale di godimento e

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

L’appello in materia tributaria

Nell’Ordinanza n. 5864 del 28 febbraio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che, in tema di

Anticorruzione: istituito Protocollo riservato per tutelare chi segnala illeciti nella P.A.

L’Autoritá nazionale Anticorruzione ha annunciato, con una Nota 9 gennaio 2015, di aver istituito, il 22 ottobre 2014, un Protocollo

Elezioni amministrative giugno 2017: le Istruzioni del Viminale su spese e onorari dei componenti dei seggi

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, con la Circolare n. 6 del 12 aprile 2017, pubblicata sul