Ici: edificabilità di un’area dev’essere desunta dalla qualificazione attribuita nel Prg

Ici: edificabilità di un’area  dev’essere desunta dalla qualificazione attribuita nel Prg

Nella Sentenza n. 11420 del 3 giugno 2015 della Corte di Cassazione, in tema di Ici, a seguito dell’entrata in vigore dell’art. 11-quaterdecies, comma 16, del Dl. n. 203/05, convertito con modificazioni dalla Legge n. 248/05, e dell’art. 36, comma 2, del Dl. n. 223/06, convertito con modificazioni dalla Legge n. 248/06, che hanno fornito l’interpretazione autentica dell’art. 2, comma 1, lett. b), del Dlgs. n. 504/92, l’edificabilità di un’area, ai fini dell’applicabilità del criterio di determinazione della base imponibile fondato sul valore venale, deve essere desunta dalla qualificazione ad essa attribuita nel Piano regolatore generale adottato dal Comune,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Accertamento tributario: la Cassazione torna sul tema della notifica dell’avviso di giacenza

Nella Sentenza n. 15834 del 23 giugno 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità si esprimono sulla notifica

Partecipazioni pubbliche: pubblicato il rapporto del Ministero dell’Economia e delle Finanze sulla “revisione straordinaria”

E’ stato pubblicato il 16 maggio 2019 sul sito istituzionale del Ministero dell’Economia e delle Finanze il “Rapporto sugli esiti

Concorso: legittimità della revoca in autotutela prima della conclusione

Nella Sentenza n. 985 del 2 maggio 2019 del Tar Lombardia, un’Azienda socio-sanitaria decide la revoca di una procedura concorsuale