Ici: Enti non commerciali

Ici: Enti non commerciali

Nella Ordinanza n. 12301 del 17 maggio 2017 della Corte di Cassazione, un’Associazione impugnava gli avvisi di accertamento emessi da un Comune per l’Ici relativa agli anni dal 2000 al 2003 in relazione ad un immobile da essa posseduto ed adibito ad attività turistico-ricreativa. In particolare, la ricorrente sosteneva di essere esente dall’Imposta ai sensi dell’art. 7, comma 1, lett. i), del Dlgs. n. 504/92, in quanto l’immobile era utilizzato esclusivamente dagli associati ed essa non aveva per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciale.

La Suprema Corte rileva che l’art. 7, comma 1, lett. i) del Dlgs. n. 504/92, prevede l’esenzione dall’Imposta per gli immobili utilizzati dai soggetti di cui all’art. 87, comma 1, lett. c), del Dpr. n. 917/86 (Enti pubblici e privati, diversi dalle Società, residenti nel territorio dello Stato e non aventi per oggetto esclusivo o principale l’esercizio d’attività commerciali), purché destinati esclusivamente allo svolgimento di alcune specifiche attività, tra cui quelle “ricettive e culturali”. Tuttavia, i Giudici di legittimità, dopo aver affermato che l’esenzione dall’Ici di cui al citato art. 7, comma 1, lett. i),costituisce, al pari delle altre norme che prevedono trattamenti agevolati in materia tributaria, una deroga alla regola generale, hanno ritenuto che l’esenzione in questione opera in costanza della “duplice condizione dell’utilizzazione diretta degli immobili da parte dell’Ente possessore e dell’esclusiva loro destinazione ad attività peculiari che non siano produttive di reddito”, escludendo che il beneficio possa spettare in caso di utilizzazione indiretta, pur se assistita da finalità di pubblico interesse.

Posto che, nel caso di specie, non sussiste l’utilizzazione diretta dell’immobile da parte dell’Associazione perché esso è stato concesso in comodato ad un terzo che risulta essere intestatario dell’autorizzazione amministrativa e che lo gestisce, sia pure per soddisfare le esigenze proprie dell’Associazione, il presupposto per l’esenzione non sussiste.


Related Articles

Rifiuto di annullare in autotutela l’accertamento divenuto definitivo

La Suprema Corte, con la Sentenza n. 25524 del 2 dicembre 2014, afferma che il contribuente che richiede all’Amministrazione finanziaria

Rifiuti delle abitazioni: ai fini tarsu non sono equiparabili a quelli degli alberghi

Nella Sentenza n. 14272 dell’8 luglio 2020 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che i rifiuti delle

Anagrafe dei cittadini: disciplina e modalità di accesso all’Anpr da parte delle Pubbliche Amministrazioni che erogano pubblici servizi

Con il Comunicato 26 agosto 2019 il Ministero dell’Interno, sul proprio sito istituzionale, ha voluto specificare la normativa e le