Ici: l’Architetto può difendere il contribuente in determinate controversie

Ici: l’Architetto può difendere il contribuente in determinate controversie

Nella Sentenza n. 7179/64/2014 della Ctr Lombardia, i Giudici osservano che l’art. 12, del Dlgs. n. 546/92, statuisce che l’Architetto può legittimamente difendere i contribuenti contro gli atti emessi dal Comune o dall’Agenzia del Territorio che riguardano accertamenti Ici. L’Architetto è abilitato alla difesa presso le Commissioni tributarie, se la controversia riguarda questioni tecniche attinenti la superficie dell’area sottoposta al tributo in relazione alle risultanze catastali e al piano di lottizzazione e alla portata dello strumento urbanistico. Naturalmente il Giudice tributario deve sempre verificare la capacità del difensore, poiché non basta la sola iscrizione all’ordine professionale ma è necessaria anche l’iscrizione all’Albo o all’Elenco per poter rappresentare legittimamente in Commissione tributaria.


Tags assigned to this article:
architettoCommissioni tributariedifensoreIci

Related Articles

Iscrizione ipotecaria debiti tributari: si fa riferimento anche ai crediti iscritti a ruolo che sono oggetto di contestazione

Nella Sentenza n. 20055 del 7 ottobre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che, in tema di iscrizione

Debiti P.A.: Guida per la comunicazione di pagamento sulla “Pcc” 

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha reso disponibile sulla “Piattaforma per la certificazione dei crediti” (“Pcc”), in data 18

Settore dei Trasporti: cessione delle quote di partecipazione in Società che gestiscono servizi

Nella Delibera n. 160 dell’11 gennaio 2018 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco di una Città metropolitana chiede un