Ici: le agevolazioni previste per gli edifici di interesse storico-artistico si applicano anche se l’interesse riguarda solo una porzione dell’immobile

Ici: le agevolazioni previste per gli edifici di interesse storico-artistico si applicano anche se l’interesse riguarda solo una porzione dell’immobile

Nell’Ordinanza n. 4244 del 3 marzo 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che, in tema di Ici, l’agevolazione prevista dall’art. 2, comma 5, del Dl. n. 16/93, per gli immobili dichiarati di interesse storico o artistico si applica anche nel caso in cui l’interesse riguardi solo una porzione dell’immobile.

L’agevolazione, introdotta dall’art. 3 della Legge n. 1089/39, persegue l’obiettivo di venire incontro alle maggiori spese di manutenzione e conservazione che i proprietari sono tenuti ad affrontare per preservare le caratteristiche degli immobili vincolati.

Posto che, anche nel caso in cui l’interesse storico o artistico riguardi solo una porzione dell’immobile, gli oneri di conservazione citati gravano a carico del proprietario, la Cassazione ha stabilito che la tassazione agevolata sia applicata anche in questo caso.

Corte di Cassazione – Ordinanza n. 4244 del 3 marzo 2016


Related Articles

Gestione commissariale del contratto ex art. 32 del Dl. n. 90/2014

Nella Sentenza n. 867 del 4 febbraio 2019 del Consiglio di Stato, i Giudici affermano che la gestione commissariale prevista

Ici: soggettività passiva beni oggetto di sequestro in pendenza di procedura espropriativa

Nella Sentenza n. 22216 del 30 ottobre 2015 della Corte di Cassazione, la Suprema Corte ha rilevato che il soggetto

Imu: le precisazioni Istat sulla classificazione dei Comuni montani

Con la Nota 5 febbraio 2015, l’Istat ha fornito dei chiarimenti relativi alla classificazione dei Comuni montani utilizzata per la