Ici: le agevolazioni previste per gli edifici di interesse storico-artistico si applicano anche se l’interesse riguarda solo una porzione dell’immobile

Ici: le agevolazioni previste per gli edifici di interesse storico-artistico si applicano anche se l’interesse riguarda solo una porzione dell’immobile

Nell’Ordinanza n. 4244 del 3 marzo 2016 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che, in tema di Ici, l’agevolazione prevista dall’art. 2, comma 5, del Dl. n. 16/93, per gli immobili dichiarati di interesse storico o artistico si applica anche nel caso in cui l’interesse riguardi solo una porzione dell’immobile.

L’agevolazione, introdotta dall’art. 3 della Legge n. 1089/39, persegue l’obiettivo di venire incontro alle maggiori spese di manutenzione e conservazione che i proprietari sono tenuti ad affrontare per preservare le caratteristiche degli immobili vincolati.

Posto che, anche nel caso in cui l’interesse storico o artistico riguardi solo una porzione dell’immobile, gli oneri di conservazione citati gravano a carico del proprietario, la Cassazione ha stabilito che la tassazione agevolata sia applicata anche in questo caso.

Corte di Cassazione – Ordinanza n. 4244 del 3 marzo 2016


Related Articles

Assegni per il nucleo familiare: definiti i nuovi livelli reddituali per la corresponsione nel periodo 1° luglio 2021-30 giugno 2022

È stata pubblicata sul sito istituzionale del Mef-Ragioneria generale dello Stato, la Circolare n. 17, Prot. n. 183336 del 23

“Pnrr”: secondo il Ministro Brunetta, la digitalizzazione richiede un grande patto centro-periferia

Sul sito ufficiale della Funzione pubblica, il 2 dicembre 2021, sono state pubblicate le dichiarazioni del Ministro della P.A. Renato

Vertice su Sicurezza e Immigrazione: occorrono soluzioni comuni per l’Europa e l’Italia

Trovare soluzioni europee comuni per affrontare l’emergenza sbarchi, porre fine alle morti nel Mediterraneo e garantire la protezione a coloro