Ici: se adibito ad abitazione principale del soggetto passivo le detrazioni si applicano anche ad uffici e studi privati

Ici: se adibito ad abitazione principale del soggetto passivo le detrazioni si applicano anche ad uffici e studi privati

 

Nella Sentenza n. 1234 del 2 marzo 2015 della Ctr Roma, i Giudici osservano che, ai sensi dell’art. 8, comma 2, del Dlgs. n. 504/92, le riduzioni e detrazioni dall’Ici spettano per un’unità immobiliare che sia adibita ad abitazione principale del soggetto passivo, intendendosi per tale, salvo prova contraria, quella di residenza anagrafica.

I successivi commi 2-bis e 2-ter, dispongono un abbattimento della base imponibile calcolato in percentuale che opera con la sola eccezione per immobili ascritti a categoria catastale “A/1”, “A/8” e “A/9”. In sostanza, quindi, anche per gli immobili iscritti in categoria “A/10”, quale quello oggetto della controversia in esame, valgono i benefici fiscali qualora lo stesso sia adibito ad abitazione principale del soggetto passivo.

Sentenza n. 1234 del 2 marzo 2015 – Ctr Roma


Related Articles

“Covid-19”: sulla sospensione dei termini per l’accertamento con adesione arrivano i primi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

È stata pubblicata sul sito web istituzionale dell’Agenzia delle Entrate la Circolare 23 marzo 2020 n. 6/E, rubricata “Sospensione dei

Tarsu: legittime le aliquote differenziate tra alberghi ed abitazioni

Nella Sentenza n. 11996 del 10 giugno 2016 della Corte di Cassazione, un Comune aveva notificato ad una Società un

Armonizzazione dei sistemi contabili degli Enti Locali: adempimenti esercizio 2016 per l’entrata a regime della riforma contabile

Il Mef ha pubblicato sul portale Arconet dedicato all’armonizzazione un Documento denominato “Adempimenti per l’entrata a regime della riforma contabile