Ici: se adibito ad abitazione principale del soggetto passivo le detrazioni si applicano anche ad uffici e studi privati

Ici: se adibito ad abitazione principale del soggetto passivo le detrazioni si applicano anche ad uffici e studi privati

 

Nella Sentenza n. 1234 del 2 marzo 2015 della Ctr Roma, i Giudici osservano che, ai sensi dell’art. 8, comma 2, del Dlgs. n. 504/92, le riduzioni e detrazioni dall’Ici spettano per un’unità immobiliare che sia adibita ad abitazione principale del soggetto passivo, intendendosi per tale, salvo prova contraria, quella di residenza anagrafica.

I successivi commi 2-bis e 2-ter, dispongono un abbattimento della base imponibile calcolato in percentuale che opera con la sola eccezione per immobili ascritti a categoria catastale “A/1”, “A/8” e “A/9”. In sostanza, quindi, anche per gli immobili iscritti in categoria “A/10”, quale quello oggetto della controversia in esame, valgono i benefici fiscali qualora lo stesso sia adibito ad abitazione principale del soggetto passivo.

Sentenza n. 1234 del 2 marzo 2015 – Ctr Roma


Related Articles

Certificazione unica “Cu 2016”: le indicazioni contenute nel nuovo Modello reso noto dall’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul proprio sito istituzionale il Provvedimento direttoriale 15 gennaio 2016, n. 7786, di approvazione del

Ici: i presupposti di legittimità della motivazione “per relationem” in caso di accertamento

Nell’Ordinanza n. 3448 del 6 febbraio 2019 della Corte di Cassazione, in caso di motivazione “per relationem”, non è satisfattivo

“Piani di fabbisogno di personale”: le “Linee di indirizzo” per la predisposizione da parte delle Amministrazioni pubbliche

Sul sito della Funzione pubblica, ma non ancora sulla G.U., sono state pubblicate le “Linee di indirizzo per la predisposizione