Immigrazione: in arrivo dall’Ue 60 milioni di Euro per sostenere i Paesi più coinvolti nell’accoglienza dei migranti

Immigrazione: in arrivo dall’Ue 60 milioni di Euro per sostenere i Paesi più coinvolti nell’accoglienza dei migranti

“Stiamo chiedendo e ottenendo che ci siano finanziamenti specifici dall’Unione europea per quei Paesi, come l’Italia, che si stanno facendo particolarmente carico dei flussi migratori e il Commissario all’Immigrazione Avramopoulos ha già parlato di 60 milioni in arrivo”. Così il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha risposto a una domanda in materia di immigrazione nel corso del c.d. “Question time” tenutosi ieri alla Camera dei Deputati.
Alfano ha anche colto l’occasione per lanciare una stoccata a quei Presidenti di Regione che hanno dichiarato la propria indisponibilità ad accogliere migranti, paventando persino eventuali tagli di trasferimenti per i Comuni che non si attengano a tale linea.
“Incoerentemente con la battaglia che stiamo facendo in Europa per un’equa distribuzione dei migranti – ha detto il Ministro – in Italia si pretende che alcune Regioni del Sud abbiano il peso totale o quasi dell’immigrazione, questo ci sembra ingiusto e va contro quello che accadde nel 2011 con Maroni Ministro dell’Interno. Non possiamo accettare che una questione mondiale diventi una questione meridionale”.


Related Articles

Alluvioni: “no” del Mef alle sanzioni se i sostituti d’imposta non hanno versato le ritenute nei tempi dovuti

Con Comunicato Stampa n.255 del 12 novembre 2014, il Ministero dell’Economia e delle Finanze è intervenuto sul tema delle sanzioni

“Pcc”: una fattura pagata prima della scadenza indicata nella stessa ma dopo i 30 giorni dalla ricezione è da considerarsi “in ritardo”?

Il testo del quesito: “Con riferimento alla sistemazione delle fatture in ‘Pcc’, come ci si deve comportare per quelle delle