Immigrazione: siglata la “Carta per la buona accoglienza”, nello “Sprar” la chiave per gestire l’emergenza

Immigrazione: siglata la “Carta per la buona accoglienza”, nello “Sprar” la chiave per gestire l’emergenza

Per superare la fase emergenziale dell’accoglienza e arrivare a strutturare un sistema stabile ed efficace, la strada è quella di ‘convergere’ pienamente proprio sullo ‘Sprar’, adottandone i principi, la trasparenza amministrativa e le modalità di accoglienza”.

Questa la conclusione cui sono giunti Ministero dell’Interno, Anci e Alleanza delle Cooperative sociali, in occasione della sottoscrizione, il 18 maggio 2016, della “Carta per la buona accoglienza”.

Stando a quanto reso noto dall’Anci, l’attuale articolato sistema di accoglienza dovrà convergere su un modello unico incarnato proprio dallo “Sprar”, alle cui “Linee guida” e al cui “Manuale operativo” farà riferimento il nuovo Modello di accoglienza nazionale, a partire dalla trasparenza amministrativa sulla base delle Linee guida emanate dall’Anac e del nuovo “Codice degli Appalti”.

L’obiettivo primario su cui si impegnano i firmatari della “Carta” è quello di passare gradualmente dall’accoglienza in centri collettivi a percorsi di accoglienza in abitazione, con standard di qualità che garantiscano servizi adeguati, dalle caratteristiche delle stesse abitazioni alla presenza di personale socio educativo qualificato in ogni fase dell’accoglienza. L’adeguamento alle politiche dello “Sprar” si concretizzerà anche nella previsione di percorsi di mediazione culturale, corsi di italiano, tutela legale, garanzia di pasti, vestiario, igiene personale, formazione professionale e azioni costanti di coinvolgimento dei territori che accolgono i migranti, con un lavoro congiunto di Comuni e Prefetture.


Related Articles

Bando di gara per affidamento Servizio “Mensa”: legittimo richiedere all’Impresa partecipante l’iscrizione camerale

Nella Sentenza n. 1887 del 30 novembre 2017 del Tar Puglia, un Comune indiceva, con bando di gara, una procedura

Tarsu: per gli stabilimenti balneari la pretesa fiscale deve essere ridotta a un quarto

Nella Sentenza n. 476/21/2015 della Ctr Palermo, i Giudici hanno affermato che le cartelle di pagamento afferenti la Tarsu devono

Programma “Life”: finanziamenti del bando 2017 per Ong

Tipo fondo: “Life  2014-2020” Beneficiari: Ong europee che operano nel campo della tutela ambientale Tipo finanziamento: 60% a fondo perduto