“Imposta di bollo” nel procedimento arbitrale: la assolve chi produce il documento mediante contrassegno o in modo virtuale

“Imposta di bollo” nel procedimento arbitrale: la assolve chi produce il documento mediante contrassegno o in modo virtuale

L’Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n. 89/E del 6 ottobre 2016, ha fornito chiarimenti in merito all’assolvimento dell’Imposta di bollo sugli atti e documenti dei procedimenti arbitrali trasmessi alle Camere di commercio e sui soggetti che devono assolvere all’Imposta.

Gli atti e i documenti in oggetto sono soggetti ad Imposta di bollo fin dall’origine ai sensi dell’art. 20, della Tariffa, Parte I, Allegato “A”, Dpr. n. 642/72, il quale prevede l’applicazione dell’Imposta di bollo agli “Atti e provvedimenti dei procedimenti giurisdizionali civili e amministrativi (…), atti e provvedimenti dei procedimenti arbitrali”.

In risposta all’Istanza presentata

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“F24 Enti pubblici”: dal 7 gennaio 2016 possibile l’utilizzo per compensazioni “orizzontali”

Con Provvedimento 1° dicembre 2015, l’Agenzia delle Entrate ha approvato delle modifiche al Modello di versamento “F24 Enti pubblici” ed

Accertamento catastale: obbligo di motivazione in merito agli elementi che incidono sul diverso classamento della singola unità immobiliare

Nella Sentenza n. 28586 del 6 novembre 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che, in tema

È corretto assoggettare l’incarico di Rup affidato a dipendente di altra P.A. al regime fiscale di reddito di lavoro dipendente ?

Testo del quesito: “Alla luce della Risposta dell’Agenzia delle Entrate all’Istanza di Interpello n. 289 del 22 luglio 2019, qualora