Imposta di soggiorno: l’istituto del “ravvedimento” in caso di omesso, tardivo o parziale riversamento da parte degli albergatori

Imposta di soggiorno: l’istituto del “ravvedimento” in caso di omesso, tardivo o parziale riversamento da parte degli albergatori

Nella Delibera n. 96 del 25 ottobre 2016 della Corte dei conti Emilia Romagna, è stato formulato un parere avente ad oggetto l’applicabilità dell’istituto del “ravvedimento operoso”di cui all’art. 13 del Dlgs. n. 472/97, ai casi di omesso, tardivo o parziale riversamento, da parte dei gestori delle strutture ricettive, dell’Imposta di soggiorno di cui all’art. 4, comma 1, del Dlgs. n. 23/11, nonché in ordine alla eventuale facoltà del Comune di introdurre l’istituto medesimo con propria norma regolamentare. La Sezione rileva che il rapporto che si instaura tra il gestore della struttura ricettiva e l’Ente destinatario dell’Imposta di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Durc: il parere del Consiglio di Stato sulla verifica della regolarità contributiva

Il Consiglio di Stato, Sezione IV, con la Sentenza n. 5064 del 14 ottobre 2014, si è espresso sulla verifica

Trasferimenti erariali: ripartito il “Fondo nazionale per l’infanzia e l’adolescenza 2016” tra i Comuni riservatari

Con il Decreto 1° luglio 2016 del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, pubblicato sulla G.U. n. 217 del

Piano operativo “Sport e periferie”: le risorse stanziate per colmare il “gap” infrastrutturale sportivo

È stata pubblicata sulla G.U. n. 168 del 21 luglio 2018 la Delibera del Comitato interministeriale per la programmazione economica