Imposta di soggiorno: l’istituto del “ravvedimento” in caso di omesso, tardivo o parziale riversamento da parte degli albergatori

Imposta di soggiorno: l’istituto del “ravvedimento” in caso di omesso, tardivo o parziale riversamento da parte degli albergatori

Nella Delibera n. 96 del 25 ottobre 2016 della Corte dei conti Emilia Romagna, è stato formulato un parere avente ad oggetto l’applicabilità dell’istituto del “ravvedimento operoso”di cui all’art. 13 del Dlgs. n. 472/97, ai casi di omesso, tardivo o parziale riversamento, da parte dei gestori delle strutture ricettive, dell’Imposta di soggiorno di cui all’art. 4, comma 1, del Dlgs. n. 23/11, nonché in ordine alla eventuale facoltà del Comune di introdurre l’istituto medesimo con propria norma regolamentare. La Sezione rileva che il rapporto che si instaura tra il gestore della struttura ricettiva e l’Ente destinatario dell’Imposta di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Notifica cartella esattoriale: può avvenire tramite invio diretto, da parte del concessionario, di lettera raccomandata con avviso di ricevimento

Nella Sentenza n. 23182 del 12 novembre 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici statuiscono che, in tema di riscossione

La “vigilanza collaborativa” dell’Anac: emanato il Regolamento

L’art. 213 del Dlgs. n. 50/16 attribuisce ad Anac svariati compiti, fra cui la “vigilanza collaborativa” ex art. 213, comma

Unioni di Comuni: via libera della Conferenza unificata allo stanziamento di 5 milioni di Euro per l’associazionismo comunale 2015

Associazionismo comunale, immigrazione e allerta meteo: sono questi i principali temi toccati dalla Conferenza Unificata, riunitasi nel pomeriggio di ieri,