Imposta di soggiorno: raggiunta l’Intesa durante la Conferenza Stato-Città e autonomie locali sul nuovo Schema di Decreto

<a>Imposta di soggiorno: raggiunta l’Intesa durante la Conferenza Stato-Città e autonomie locali sul nuovo Schema di Decreto</a>

Durante la Conferenza Stato-Città e Autonomie locali del 13 aprile 2022, è stata raggiunta l’Intesa sullo Schema di Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze relativo alle nuove modalità per la presentazione della Dichiarazione sull’Imposta di soggiorno.

Attraverso il Decreto si prevede di adottare il Modello di dichiarazione e le Istruzioni relative alla presentazione della Dichiarazione che andrà effettuata, esclusivamente in via telematica, entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui si è verificato il presupposto impositivo.

Rispetto alla Dichiarazione 2020, il comma 3-bis, dell’art. 25 della Legge di conversione del Dl. n. 41/2021 (cd. “Decreto Sostegni”, vedi Entilocalinews n. 19 del 10 maggio 2021), ha previsto che la Dichiarazione relativa all’anno di imposta 2020 deve essere presentata unitamente alla Dichiarazione relativa all’anno di imposta 2021, quindi entro il prossimo 30 giugno 2022. 

Lo Schema di Decreto disciplina le modalità di presentazione della Dichiarazione e non incide sulle modalità di versamento dell’Imposta. Il gettito dell’Imposta di soggiorno deve essere versato, dai Responsabili del pagamento, ai Comuni interessati secondo le modalità disciplinate dal Regolamento comunale.


Related Articles

Tari: approvazione delle tariffe in conformità del Piano finanziario

Nella Sentenza n. 352 del 23 febbraio 2017 del Tar Puglia, i ricorrenti, proprietari e/o gestori di servizi alberghieri in

Partecipazione alle procedure sotto soglia: applicabilità del criterio di rotazione

Nella Sentenza n. 419 del 4 ottobre 2016 del Tar Friuli Venezia Giulia, una ditta agisce in giudizio per l’annullamento

Ici: tassazione dell’area in caso di diritti edificatori compensativi

Nella Sentenza n. 7237 del 15 marzo 2021 della Corte di Cassazione, la Suprema Corte chiarisce che in tema di perequazione

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.