Imu: aliquota ridotta per acquisto “prima casa”

Imu: aliquota ridotta per acquisto “prima casa”

Nella Sentenza n. 318 del 24 giugno 2020 della Ctr Marche, la questione controversa in esame riguarda i benefici fiscali cosiddetti “prima casa”. I Giudici chiariscono che il termine di 18 mesi per il cambio di residenza da parte dell’acquirente di “prima casa”, con i benefici fiscali (aliquota Iva al 14% anziché al 10%) è perentorio.  La forza maggiore o il caso fortuito, idonei ad impedire la decadenza dell’acquirente che non abbia trasferito la propria residenza nel Comune ove è ubicato l’immobile nel termine di 18 mesi dell’acquisto, devono consistere in un evento inevitabile ed imprevedibile, non ravvisabile né in caso di mancata ultimazione di un appartamento in costruzione né in caso di protrazione di lavori di straordinaria manutenzione di un immobile già edificato.


Related Articles

Inadempimento di un Comune dell’obbligo di adottare la Deliberazione consiliare di “revisione periodica delle partecipazioni”

Nella Delibera n. 26 del 28 aprile 2020 della Corte dei conti Lazio, la Sezione accerta l’inadempimento di un Comune

“Decreto fiscale”: le principali novità in materia di gestione e riscossione delle entrate

Lo scorso 5 dicembre 2017 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge 4 dicembre 2017, n. 172, avente ad

“Sprar”: entro il 30 ottobre 2016 le domande per proseguire i progetti in corso

Gli Enti Locali titolari di un progetto del “Sistema di protezione richiedenti asilo e rifugiati” (“Sprar”) in scadenza al 31

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.