Imu e Tasi: possibile la redistribuzione delle aliquote mantenendo inalterata la pressione fiscale per ciascuna categoria di contribuenti

Imu e Tasi: possibile la redistribuzione delle aliquote mantenendo inalterata la pressione fiscale per ciascuna categoria di contribuenti

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Mef-Dipartimento delle Finanze, la Risoluzione 29 maggio 2017, n. 2/DF, avente ad oggetto “Imposta municipale propria (Imu) e Tributo per i servizi indivisibili (Tasi) – Sospensione dell’efficacia dell’aumento dei tributi ai sensi dell’art. 1, comma 26, della Legge n. 208/15 – Quesiti”.

Il Dipartimento Finanze, con il Documento in analisi, fornisce un chiarimento in merito ad un quesito inerente la possibilità di ridurre l’aliquota Imu per le Categorie catastali “D/1”, “D/2”, “D/4”, “D/6” e “D/7” a fronte di un

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Tari: sì a tariffe differenziate tra Alberghi e Agriturismi

Nella Sentenza n. 1162 del 19 febbraio 2019 del Consiglio di Stato, i titolari di alcune Aziende agrituristiche impugnavano le

Scelta Avvocato esterno Ente Locale: non può essere connotata da carattere fiduciario

Nella Delibera n. 73 del 26 aprile 2017 della Corte dei conti Emilia Romagna, riguardante le relazioni sui servizi legali

Aumento sproporzionato costi in corso d’opera: se dato da circostanze imprevedibili, all’appaltatore spetta l’integrazione del corrispettivo

Nella Sentenza n. 14639 del 6 giugno 2018 della Corte di Cassazione, la questione controversa in esame riguarda l’aumento sproporzionato