Imu: esente l’immobile in comodato ad un Ente ecclesiastico per lo svolgimento di attività didattiche non commerciali

Imu: esente l’immobile in comodato ad un Ente ecclesiastico per lo svolgimento di attività didattiche non commerciali

Nella Sentenza n. 271/2/2017 del 25 ottobre 2017 della Ctp di Reggio Emilia, la questione controversa in esame riguarda l’eventuale spettanza dell’esenzione Imu all’Ente ecclesiastico che concede in comodato un immobile ad un altro Ente ecclesiastico per svolgervi attività didattiche non commerciali.

I Giudici rilevano che:

-l’Imu ha per presupposto il possesso di immobili (art. 13, comma 2, del Dl. n. 201/11);

-per il riconoscimento dell’esenzione Imu è richiesto solo che l’immobile sia destinato allo svolgimento di alcune specifiche attività non commerciali exart. 7, comma 1, lett. i) del Dlgs. n. 504/92.

Il combinato disposto delle 2 norme lascia

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Processo tributario: avviso di ricevimento

Nell’Ordinanza n. 22406 del 6 settembre 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che, nel Processo tributario,

Gara telematica: esclusione di un concorrente per illegittimo caricamento sul Sistema di un documento non previsto

Nella Sentenza n. 4 dell’8 gennaio 2018 del Tar Trentino Alto Adige, la questione controversa in esame riguarda la legittimità

Imu: l’obbligo dichiarativo per gli “immobili-merce” può essere assolto anche mediante invio telematico

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Mef la Risoluzione 6 novembre 2020, n. 7/Df, rubricata “Richiesta di chiarimenti