Imu su immobile in leasing: in caso di risoluzione anticipata, è dovuta dalla Società concedente a prescindere dalla riconsegna dell’immobile

Imu su immobile in leasing: in caso di risoluzione anticipata, è dovuta dalla Società concedente a prescindere dalla riconsegna dell’immobile

Nella Sentenza n. 4084 del 1°ottobre 2018 della Ctr Lombardia, una Società per azioni impugna un provvedimento di diniego di un Comune sul rimborso dell’Imu versata per l’anno 2012 relativamente ad un immobile concesso in leasing finanziario ad un terzo con contratto.

I Giudici osservano che l’art. 9, comma 1, del Dlgs. n. 23/2011, prevede che, per gli immobili concessi in locazione finanziaria, soggetto passivo dell’Imu è il locatario a decorrere dalla data della stipula e per tutta la durata del contratto. A questa stregua, nelle ipotesi in cui il contratto di locazione finanziaria venga risolto prima della scadenza, a decorrere dalla data della risoluzione anticipata l’Imu è dovuta dalla Società concedente indipendentemente dalla riconsegna dell’immobile, a nulla rilevando in senso contrario la differente disciplina normativa di cui all’art. 1, comma 272, della Legge n. 147/2013, concernente specificamente la Tasi, dove il presupposto impositivo è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo. Non vale neppure l’onere della comunicazione/dichiarazione ai fini Imu da effettuare entro 90 giorni dalla data di riconsegna del bene risultante dal relativo verbale, gravante solidalmente sulla Società di leasing e sul locatario detentore senza titolo dell’immobile.


Related Articles

Offerta economicamente più vantaggiosa: le opere aggiuntive non possono essere oggetto di valutazione

Nella Delibera n. 1049 del 13 novembre 2019 dell’Anac, la questione controversa riguarda una procedura aperta per l’affidamento di lavori

Rideterminazione della rendita catastale: è retroattiva se si correggono errori insiti nell’originario provvedimento

Nell’Ordinanza n. 13846 del 31 maggio 2017 della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda la violazione dell’art. 74 della

Adozione del “Piano esecutivo di gestione” e del “Piano delle Performance”

  Nella Delibera n. 1 del 9 gennaio 2018 della Corte dei conti Sardegna, un Sindaco ha chiesto un parere

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.