Incarichi di staff del Sindaco: è danno erariale riconoscere un compenso non corrispondente ai requisiti culturali e professionali?

Incarichi di staff del Sindaco: è danno erariale riconoscere un compenso non corrispondente ai requisiti culturali e professionali?

Nella Sentenza n. 209 del settembre 2017 della Corte dei conti Toscana, venivano convenuti in giudizio il Sindaco e il Segretario comunale per danno erariale per aver conferito un incarico di Responsabile dell’Ufficio del Sindaco, ai sensi dell’art. 90 del Dlgs. n. 267/00, ad un soggetto privo della laurea e con una retribuzione superiore a quella della Categoria “D”.

Nel caso di specie, la Sezione sottolinea che il profilo di illiceità è rappresentato, non già dall’assenza del diploma di laurea in capo all’incaricato, ma dall’intervenuto riconoscimento di un compenso non corrispondente ai requisiti culturali e professionali. La Sezione

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Lavoro a tempo determinato: “turn over” del personale e “resti assunzionali”

Nella Delibera n. 120 del 30 maggio 2016 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto se l’Ente in questione possa

Incarichi esterni: la Corte calabrese sanziona la mancata pubblicazione sul web

Il Segretario generale, due Dirigenti e un componente della Commissione straordinaria di un Comune calabrese sono stati evocati in giudizio

Rimborsi Iva: l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in seguito ai Decreti attuativi della “Riforma fiscale”

Con la Circolare n. 33/E del 22 luglio 2016, l’Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti riguardo ai “riflessi” sulla disciplina