Incarichi dirigenziali: applicazione dell’art. 5, comma 9, del Dl. n. 95/2012 anche in caso di pensionamento sopravvenuto

Incarichi dirigenziali: applicazione dell’art. 5, comma 9, del Dl. n. 95/2012 anche in caso di pensionamento sopravvenuto

Nella Delibera n.  178 del 18 dicembre 2020 della Corte dei conti Lombardia, la Regione ha chiesto, in riferimento agli incarichi di Direttore (generale, amministrativo, sanitario o socio-sanitario), alla luce dell’art. 5, comma, 9 del Dl. n. 95/2012, convertito nella Legge n. 135/2012, che disciplina gli incarichi al personale in quiescenza, un parere sulla compatibilità o meno del sopraggiunto status di quiescenza con la prosecuzione dell’incarico di Direttore, specificando se:

– il collocamento in quiescenza di un Direttore (generale, amministrativo, sanitario o socio-sanitario) sia elemento di per sé sufficiente a determinare il venir meno dell’incarico;

– qualora invece il collocamento

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Mansioni superiori: il trattamento economico superiore non incide sulla indennità di buonuscita

Con la Sentenza n. 10413/14, la Corte di Cassazione è intervenuta in materia di buonuscita dei dipendenti pubblici. La Suprema

“Terzo Settore”: adempimenti per l’ammissione al contributo del “5 per mille”

L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n. 13/E del 26 marzo 2015, ha evidenziato gli adempimenti che gli Enti del

Legge Regione Toscana n. 49/2019: un intervento “manutentivo” in attesa di una riforma delle Istituzioni locali a livello nazionale ?

La Legge Regione Toscana n. 49/2019, “Disposizioni sugli Enti Locali. Modifiche alla Legge regionale n. 68/2011 e alla Legge regionale

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.