Incarichi esterni: l’assenza di spese per consulenze nel triennio 2009-2011 non determina il divieto assoluto di sostenerne in seguito

Incarichi esterni: l’assenza di spese per consulenze nel triennio 2009-2011 non determina il divieto assoluto di sostenerne in seguito

Nella Delibera n. 5 del 29 gennaio 2015 della Corte dei conti Sardegna, la questione all’esame concerne il limite di spesa entro il quale un Ente può conferire incarichi di consulenza esterna qualora non abbia sostenuto spese per la stessa fattispecie nel triennio 2009-2011. La Sezione ritiene che la asserita totale assenza di spese per consulenze nel triennio 2009-2011 non determini un divieto assoluto di effettuare spese di detta specifica tipologia. Sarà rimessa all’Ente la scelta se avvalersi di consulenti esterni (qualora siano rispettate tutte le altre condizioni stabilite dalla legge) e, di conseguenza, operare una riduzione della spesa complessiva

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Adesione Convenzioni Consip: l’eventuale risparmio economico non basta per legittimare l’acquisto in deroga

Nella Delibera n. 88 del 9 maggio 2017 della Corte dei conti Emilia Romagna, viene chiesto un parere avente ad

Processo di internalizzazione del “Servizio farmaceutico” e vincoli di spesa

Nella Delibera n. 78 del 14 dicembre 2015 della Corte dei conti Liguria, il parere in esame riguarda la materia

Ritardi nei pagamenti delle somme iscritte a ruolo: rideterminata nel 4,13% in ragione annuale la misura degli interessi di mora

L’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento Prot. n. 60535/2016 del 27 aprile 2016, ha proceduto alla definizione, a decorrere dal