Incentivi per funzioni tecniche: non sono soggetti al limite del “Fondo salario accessorio”

Incentivi per funzioni tecniche: non sono soggetti al limite del “Fondo salario accessorio”

Nella Delibere n. 54 e 56 del 23 maggio 2018 della Corte dei conti Piemonte, viene chiesto un parere sulla definizione della natura giuridica della spesa per incentivi per funzioni tecniche e per l’eventuale esclusione dalla spesa del personale e del trattamento accessorio alla luce della novella normativa di cui all’art. 1, comma 526, della Legge n. 205/17, al fine di permettere una corretta imputazione di tale “Fondo” sul bilancio comunale. La Sezione si è pienamente uniformata all’orientamento espresso dalla Sezione delle Autonomie con la Delibera n 6/18, secondo il quale “gli incentivi disciplinati dall’art. 113 del Dlgs. n. 50/16 nel testo modificato dall’art. 1, comma 526, della Legge n. 205/17, erogati su risorse finanziarie individuate ex lege facenti capo agli stessi capitoli sui quali gravano gli oneri per i singoli lavori, servizi e forniture, non sono soggetti al vincolo posto al complessivo trattamento economico accessorio dei dipendenti degli Enti pubblici dall’art. 23, comma 2, del Dlgs. n. 75/17”.


Related Articles

Stabilizzazione precari: necessario il rispetto dei limiti in materia di spesa di personale

Nella Delibera n. 47 del 20 gennaio 2015 della Corte dei conti Sicilia, un Sindaco chiede un parere in ordine

Bando di gara per affidamento Servizio “Mensa”: legittimo richiedere all’Impresa partecipante l’iscrizione camerale

Nella Sentenza n. 1887 del 30 novembre 2017 del Tar Puglia, un Comune indiceva, con bando di gara, una procedura

“730 precompilato”: l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti sulla Dichiarazione

L’Agenzia delle Entrate – Direzione centrale Servizi ai contribuenti, ha fornito, con la Circolare n. 11/E del 23 marzo 2015,

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.