Incentivi per funzioni tecniche: non spettano ai membri della Commissione di gara di una “stazione unica appaltante”

Incentivi per funzioni tecniche: non spettano ai membri della Commissione di gara di una “stazione unica appaltante”

Nella Delibera n. 39 dell’8 maggio 2019 della Corte dei conti Piemonte, un Sindaco, chiede un parere in merito all’erogazione dell’incentivo per funzioni tecniche ai membri della Commissione di gara di una “stazione unica appaltante”, nel caso in cui i lavori della “stazione unica appaltante” consistano unicamente nelle operazioni svolte dalla Commissione di gara stessa, ai sensi degli accordi convenzionali tra gli Enti aderenti che prevedono il versamento di una quota di entità variabile a seconda dell’importo dell’appalto al Comune capofila della Sua. La Sezione rileva che l’attività svolta dai membri di una Commissione di gara non rientra tra quelle enunciate dall’art. 113, comma 2 del Dlgs. n. 50/16 trattandosi di attività priva di natura tecnico-esecutiva e meramente valutativa, da condurre in applicazione delle regole e dei criteri enunciati nel bando di gara. La Sezione precisa che l’esclusione della possibilità di riconoscere gli incentivi per funzioni tecniche ai membri di una Commissione di gara è strettamente connessa alla tipologia di attività svolta da tale organo, per cui non assume alcuna rilevanza la circostanza, che tale Commissione sia incardinata presso una “stazione unica appaltante”. Il trattamento economico da riservare ai membri di una Commissione di gara è disciplinato dall’art. 77, comma 10, del Dlgs. n. 50/2016, il quale prevede che, con Decreto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, sentita l’Anac, è stabilito il compenso massimo per i Commissari e sancisce espressamente il divieto di corrispondere compensi in favore dei dipendenti pubblici se appartenenti alla stazione appaltante. Fermo restando il predetto divieto, l’entità di tale compenso non può superare i limiti indicati nell’Allegato A del Dm. 12 febbraio 2018, adottato in attuazione del predetto art. 77. Conclusivamente, deve escludersi la possibilità di erogare gli incentivi per lo svolgimento di funzioni tecniche previsti dall’art. 113, comma 2, del Dlgs. n. 50/2016, in favore dei membri di una Commissione di gara, a nulla rilevando la circostanza che l’attività di tale Organo sia stata svolta da una “stazione unica appaltante”.


Related Articles

Utilizzazione delle anticipazioni di liquidità nei bilanci degli Enti territoriali

Con l’Audizione del 22 ottobre 2015 della Sezione delle Autonomie presso la Commissione parlamentare per l’attuazione del Federalismo fiscale, viene

Retribuzione di posizione e di risultato dei titolari di posizione organizzativa: possibilità di deroga

Nella Delibera n. 123 del 30 aprile 2016 della Corte dei conti Lombardia, la richiesta di parere riguarda la retribuzione

Rilevazione partecipazioni P.A. e loro rappresentanti presso Organi di governo di Società ed Enti: i compiti dei Revisori degli Enti territoriali

In tema di informazioni relative agli Organismi partecipati, (anche) le Amministrazioni pubbliche locali – ai sensi e per gli effetti

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.