Incentivi per funzioni tecniche: possibile l’erogazione in caso di modifiche contrattuali derivanti da circostanze impreviste e imprevedibili

Incentivi per funzioni tecniche: possibile l’erogazione in caso di modifiche contrattuali derivanti da circostanze impreviste e imprevedibili

Nella Delibera n. 162 del 12 dicembre 2018 della Corte dei conti Puglia, viene chiesto un parere in merito alla possibilità di erogare gli incentivi per funzioni tecniche ex art. 113 del Dlgs. n. 50/2016, nel caso di modifiche contrattuali derivanti da circostanze impreviste e imprevedibili. La Sezione chiarisce che l’incentivo ex art. 113 del Dlgs. n. 50/2016 è ispirato ad una logica di premialità dell’efficienza. Dunque, non ricorrono ostacoli alla sua erogazione in assenza di difformità da tale parametro, come nel caso delle circostanze impreviste e imprevedibili di cui alle varianti in corso d’opera o delle prestazioni supplementari. In tali evenienze, l’incentivo andrà calcolato con riferimento al nuovo importo a base di gara.

Il presupposto indefettibile ai fini dell’erogazione dell’incentivo deve essere rinvenuto nell’effettivo espletamento, in tutto o in parte, di una o più attività afferenti alla gestione degli appalti pubblici. Conseguentemente, deve ritenersi legittimo il riconoscimento dell’emolumento anche in ipotesi di affidamento all’esterno di una delle attività tassativamente elencate nell’art. 113 del Dlgs. n. 50/2016, purché venga remunerata solo l’attività di supporto a quest’ultima effettivamente svolta dai dipendenti dell’ente. L’art. 113 del Dlgs. n. 50/2016 non contiene alcuna disposizione nel senso della necessaria previsione di un valore minimo d’importo a base di gara per l’applicazione degli incentivi.


Related Articles

“Pnrr”: un Documento dell’Ufficio parlamentare di Bilancio analizza obiettivi e vincoli dei Bandi destinati agli Enti territoriali

È stato pubblicato il Flash n. 1 di gennaio 2022 dell’Ufficio parlamentare di Bilancio dal titolo “I Bandi ‘Pnrr’ destinati

Imposta di bollo su accordi e convenzioni: l’esenzione è prevista solo per le P.A. rientranti nell’elenco tassativo

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 495 del 2020, ha fornito chiarimenti in merito all’esenzione in modo assoluto da

Irpef: cessione di fabbricati e cessione di terreni edificabili

Nell’Ordinanza n. 19642 del 22 luglio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità chiariscono che, in tema di

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.