Incentivi per funzioni tecniche: possono essere erogati solo dopo la predisposizione del Regolamento da parte dell’Ente

Incentivi per funzioni tecniche: possono essere erogati solo dopo la predisposizione del Regolamento da parte dell’Ente

Nella Delibera n. 35 del 2 agosto 2018 della Corte dei conti Friuli Venezia Giulia, viene chiesto un parere in materia di incentivi per funzioni tecniche. La Sezione osserva che, alla luce delle novità legislative introdotte con l’approvazione dell’art. 1, comma 526, della Legge n. 205/2017, gli incentivi disciplinati dall’art. 113 del Dlgs. n. 50/2016, essendo erogati su risorse finanziarie individuate ex lege e facenti capo agli stessi capitoli sui quali gravano gli oneri per i singoli lavori, servizi e forniture, non sono soggetti al vincolo posto al complessivo trattamento economico accessorio dei dipendenti degli Enti pubblici dall’art. 23, comma 2, del Dlgs. n. 75/2017.

Dunque, i compensi incentivanti per funzioni tecniche risultano attualmente svincolati dai limiti vigenti in materia di trattamento accessorio del personale. Infine, la Sezione pone in evidenza che la concreta erogazione di tali compensi può avvenire soltanto a seguito della preventiva predisposizione, da parte dell’Ente, del Regolamento previsto dalla normativa, per non incorrere in quanto previsto dalla Corte di Cassazione nella Sentenza n. 13384/2004, con la quale è stato riconosciuto il risarcimento del danno per inottemperanza all’obbligo di adozione del Regolamento da parte della Amministrazione aggiudicatrice.


Related Articles

Avvocato pubblico: in caso di vittoria in giudizio della P.A., la parte soccombente deve versare gli “oneri riflessi” nella misura di legge

Nella Sentenza n. 1104 del 6 ottobre 2017 del Tar Piemonte, i Giudici si esprimono sui compensi degli Avvocati pubblici.

Società in fallimento: i crediti dell’Ente sono da considerare di dubbia esigibilità salvo eventuale riconoscimento compensazione debiti-crediti

Nella Delibera n. 146 del 15 dicembre 2017 della Corte dei conti Marche, viene chiesto un parere in merito alla

“Servizi sociali”: da lunedí 11 maggio possibile inviare le domande per il “Bonus bebè”

Da ieri, lunedì 11 maggio 2015 è possibile presentare le domande per l’assegno di natalità (il cosiddetto “Bonus bebè”) istituito

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.