Incentivi per funzioni tecniche: quelli maturati tra l’entrata in vigore del “Codice dei contratti pubblici” ed il 1° gennaio 2018 sono soggetti ai limiti del “Fondo salario accessorio”

Incentivi per funzioni tecniche: quelli maturati tra l’entrata in vigore del “Codice dei contratti pubblici” ed il 1° gennaio 2018 sono soggetti ai limiti del “Fondo salario accessorio”

Nella Delibera n. 26 del 30 ottobre 2019 della Corte dei conti Autonomie, gli incentivi tecnici previsti dall’art. 113, comma 2, del Dlgs. n. 50/2016, così come integrato dal comma 5-bis dello stesso articolo, maturati nel periodo temporale che decorre dalla data di entrata in vigore del “Codice” fino al giorno anteriore all’entrata in vigore del citato comma 5-bis (1° gennaio 2018), sono da includere nel tetto dei trattamenti accessori di cui all’art. 1, comma 236, della Legge n. 208/2015, successivamente modificato dall’art. 23 del Dlgs. n. 75/2017, pur se la provvista dei predetti incentivi sia già stata predeterminata nei quadri economici dei singoli appalti, servizi e forniture.


Related Articles

Acquisto di beni immobili da parte degli Enti Locali

Nella Delibera n. 97 del 12 settembre 2018 della Corte dei conti Piemonte un Sindaco, dopo aver riferito che il

Appalti: partecipazione a pubbliche gare delle Università degli Studi 

Il Consiglio di Stato, con la Sentenza n. 5767 del 21 novembre 2014, si è espresso sulla possibilità delle Università

Collocamento lavoratori disabili: dal 1° gennaio 2018 scatta l’obbligo di assunzione

Dal 1° gennaio 2018 scatta l’obbligo per le Aziende che hanno da 15 a 35 dipendenti di assumere un lavoratore

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.