Incompatibilità: l’Amministratore unico di una Società interamente partecipata dal Comune puó candidarsi a Sindaco?

Incompatibilità: l’Amministratore unico di una Società interamente partecipata dal Comune puó candidarsi a Sindaco?

Il quesito:

L’Amministratore unico di una Società interamente partecipata dal Comune puó candidarsi alla carica di Sindaco?

La risposta dei ns. esperti:

In merito al quesito posto, relativo alle eventuali cause di incandidabilità e/o incompatibilità per l’Amministratore unico di una Società di capitali interamente partecipata dal Comune che intendesse candidarsi alla carica di Sindaco, si fa presente quanto segue.

Nell’ipotesi in cui l’Amministratore unico di una Società a responsabilità limitata interamente partecipata dal Comune intenda candidarsi alla carica di Sindaco del Comune controllore, trova applicazione l’art. 60, comma 1, punto 11), del Dlgs. n. 267/00 (Tuel). In base

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Servizi sociali”: pubblicato il Modello per la richiesta dei contributi 2016 per la stabilizzazione dei Lavoratori socialmente utili

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali ha pubblicato il 22 gennaio 2016 sul proprio sito web istituzionale il

Personale: in caso di licenziamento orale l’onere della prova spetta al lavoratore

La Sentenza n. 22542 del 23 ottobre 2014 della Corte di Cassazione, statuisce che grava sul lavoratore l’onere di provare

Gestione beni immobili comunali: principio di redditività può essere superato se si persegue interesse pubblico equivalente o superiore

Nella Delibera n. 2 del 31 gennaio 2017 della Corte dei conti Liguria, un Comune chiede un parere in merito