Incompatibilità tra titolari di cariche politiche e attribuzione di incarichi dirigenziali

Incompatibilità tra titolari di cariche politiche e attribuzione di incarichi dirigenziali

Nella Sentenza n. 1454 del 30 luglio 2018 della Tar Catanzaro, i Giudici amministrativi si esprimono sull’attribuzione degli incarichi dirigenziali a ex componenti di Consiglio comunale o Giunta. I Giudici a tal fine richiamano l’art. 7, comma 2, del Dlgs. n. 39/2013, il quale stabilisce che gli incarichi dirigenziali presso le Amministrazioni di una Provincia, di un Comune con popolazione superiore ai 15.000 abitanti o di una forma associativa tra Comuni avente la medesima popolazione non possono essere conferiti a coloro che, nell’anno precedente, abbiano fatto parte della Giunta o del Consiglio di una Provincia, di un Comune con popolazione superiore ai 15.000 abitanti nella stessa Regione dell’Amministrazione locale che conferisce l’incarico. La ratio della norma persegue l’esigenza di mantenere, anche all’interno del territorio della medesima Regione, una netta separazione tra gli incarichi di natura politica, concernenti l’attività di indirizzo politico-amministrativo, e quelli prettamente gestionali, propri degli incarichi dirigenziali, ove svolti nell’ambito di enti di un certo rilievo e, quindi, di maggior peso, ciò al fine di prevenire e contrastare fenomeni corruttivi e conflitti di interesse, salvaguardando l’esercizio imparziale delle funzioni pubbliche. La disciplina prevista dal Dlgs. n. 39/13, concernente le cause di incompatibilità e inconferibilità, si muove appunto nell’ottica della distinzione tra funzione di indirizzo politico e funzione di gestione e corrisponde ad una scelta in qualche modo necessitata, nel senso tracciato dalla giurisprudenza costituzionale, che ha più volte affermato il divieto di cumulo di più cariche politiche quando possa ripercuotersi negativamente sulla efficienza e l’imparzialità delle funzioni. Allo stesso modo, un analogo divieto diviene necessario anche nel caso in cui la minaccia per l’imparzialità venga dal contestuale esercizio di funzioni di indirizzo politico e di funzioni di Amministrazione.


Related Articles

Credito per risarcimento danno erariale: modalità di contabilizzazione

Nella Delibera n. 251 del 20 novembre 2017 della Corte dei conti Campania, un Sindaco ha posto un quesito sulla

Scadenza dell’obbligazione e copertura debiti fuori bilancio

Nella Delibera n. 21 del 23 ottobre 2018 della Corte dei conti Autonomie, viene chiesto un parere sulle modalità di

Incarichi dirigenziali ex art. 110 Tuel: sono computabili nel tetto di spesa fissato dal Dl. n. 78/10

Nella Delibera n. 66 del 4 maggio 2017 della Corte dei conti Campania, il parere in esame riguarda la corretta

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.