Indebitamento: il Viminale conferma le modalità per chiedere i contributi sui mutui 2015, anche alla luce del recente Dm.

Restano invariate le direttive impartite dal Ministero dell’Interno agli Enti Locali con il Decreto 25 marzo 2015 per richiedere un contributo in conto interessi sulle operazioni d’indebitamento attivate nel 2015 per spese di investimento. A evidenziarlo, con un Comunicato pubblicato sul proprio sito il 1º settembre 2015, è lo stesso Viminale, che ha sottolineato come la recente pubblicazione del Decreto  28 luglio 2015 che ha abrogato il precedente Modello di certificazione, approvandone uno nuovo, non infici la validità delle istruzioni precedentemente fornite per la trasmissione dello stesso.

Restano ferme anche le indicazioni per la corretta determinazione dei dati richiesti nella

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Previsionale 2016 e consuntivo 2015: al via la rilevazione del Viminale per verificare quanti Enti non hanno rispettato i termini

La scadenza per l’approvazione del bilancio di previsione 2016-2018 e del rendiconto di bilancio 2015 è ormai passata da quasi

Trattamento accessorio: superabile il limite di un singolo Comune se rimane inalterato quello complessivo di 2 Enti convenzionati

Nella Delibera n. 86 del 6 settembre 2016 della Corte dei conti Toscana, il parere ha ad oggetto i limiti

Tributi locali: differito al 30 gennaio 2017 il termine per la trasmissione dei dati relativi alla correzione degli errati versamenti

È stata pubblicata sul sito web istituzionale del Ministero delle Finanze – Dipartimento delle finanze, la Circolare 21 giugno 2016,