Indennità di funzione: non spetta al Vice-Presidente del Consiglio comunale

Indennità di funzione: non spetta al Vice-Presidente del Consiglio comunale

Il Ministero dell’Interno – Dipartimento per gli Affari interni e territoriali, in data 26 agosto 2022, ha pubblicato sul proprio portale istituzionale un parere in merito all’indennità di funzione del Vice-Presidente del Consiglio comunale. 

Al riguardo, con Nota Prot. n. 22849 del 10 agosto 2022, è stato osservato quanto segue. Si riporta preliminarmente il disposto dell’art. 82, comma 1, Tuel, a tenore del quale l’indennità di funzione è tassativamente prevista “… per il Sindaco, il Presidente della Provincia, il Sindaco metropolitano, il Presidente della Comunità montana, i Presidenti dei Consigli circoscrizionali dei soli Comuni capoluogo di Provincia, i Presidenti dei Consigli comunali e provinciali, nonché i componenti degli Organi esecutivi dei Comuni e ove previste delle loro articolazioni, delle Province, delle Città metropolitane, delle Comunità montane, delle Unioni di Comuni e dei Consorzi fra Enti Locali …”, e si evidenza che lo Statuto comunale dell’Ente invece dispone espressamente che “il Presidente e il Vice-Presidente del Consiglio comunale hanno diritto a percepire, secondo quanto dispone l’art. 82 Tuel, un’indennità mensile di funzione nella misura base stabilita in conformità all’art. 5 del Dm. n. 119/2000 …”, ed anche che il Regolamento comunale sul funzionamento del Consiglio, all’art. 13, statuisce che “al Presidente del Consiglio comunale e al Vice-Presidente è attribuita l’indennità di funzione secondo le modalità previste dall’art. 82 Tuel e nella misura determinata secondo il Dm. n. 119/2000”. 

È evidenziato che l’art. 82, comma 1, del Tuel, non prevede l’indennità di funzione per il Vice-Presidente del Consiglio comunale e che l’elencazione tassativa dei beneficiari e la definizione dei compensi disposte dalla citata norma primaria non permettono dunque di estendere il relativo trattamento economico a categorie di Amministratori non espressamente indicati, in considerazione anche dell’incidenza che le conseguenti spese hanno sul bilancio dell’Ente. 


Related Articles

Provvedimenti revisione periodica e Censimento delle partecipazioni e dei rappresentanti: rinviata al 18 giugno 2021 la scadenza per la rilevazione

Il Mef-Dipartimento del Tesoro ha reso noto, con il Comunicato 28 maggio 2021, lo slittamento al 18 giugno 2021 del

Responsabile “Servizio finanziario”: la carica non può essere assunta dal Sindaco, tranne che in specifiche eccezionali circostanze

Nella Delibera n. 272 del 24 dicembre 2021 della Corte dei conti Emilia-Romagna, la Sezione rileva che, alla luce del

Servizio di “Refezione scolastica”

Nella Delibera n. 427 del 21 novembre 2019 della Corte dei conti Lombardia, un Sindaco, dopo avere illustrato dettagliatamente le

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.