Indennità previste per l’esproprio di aree e per la costituzione della servitù: sono soggette ad Iva?

Indennità previste per l’esproprio di aree e per la costituzione della servitù: sono soggette ad Iva?

Il testo del quesito:

Il Comune sta definendo l’acquisizione mediante procedura espropriativa nei confronti di una Spa di alcune aree, come di seguito indicato:
1) aree espropriate con le seguenti destinazioni urbanistiche:
– nel vigente regolamento urbanistico tali aree hanno, in parte, destinazione a parcheggio e, in parte, sono ‘non pianificate’;
– nel Piano Operativo Comunale adottato le stesse aree hanno, in parte, destinazione a parcheggio e, in parte, ricadono in zona ‘f’ per attrezzature ed aree sportive;
2) aree sulle quali è stata costituita la servitù di passo e di sottoservizi:
– sia nel vigente regolamento urbanistico che

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Edilizia scolastica: al via i prestiti agevolati per la progettazione dal Fondo Inarcassa

A seguito del Protocollo di Intesa sottoscritto con il Ministero dell’Istruzione, il Fondo di Inarcassa ha avviato “#fondAzioneScuola”, un Fondo

Revisori Enti Locali: deliberate dalla Corte dei conti le “Linee guida” per i Questionari al bilancio di previsione 2016/2018

La Corte dei conti, con la Deliberazione n. 24/Aut/2016/Inpr, approvata nell’adunanza del 9 giugno 2016 e pubblicata sulla G.U. n.

Acquisto gratuito di aree da parte dei Comuni nell’ambito di convenzioni di lottizzazione: l’Imposta di registro resta fissa

L’Agenzia delle Entrate – Direzione centrale Normativa, con la Risoluzione n. 68/E del 3 luglio 2014, interpretando l’art. 32 del

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.