Inps: chiarimenti sul “Fondo per la previdenza del personale addetto ai pubblici servizi di trasporto”

Inps: chiarimenti sul “Fondo per la previdenza del personale addetto ai pubblici servizi di trasporto”

Con un Comunicato del 15 maggio 2015, l’Inps ha fornito informazioni sul “Fondo per la previdenza del personale addetto ai pubblici servizi di trasporto”. Questo è stato soppresso il 1° gennaio 1996 e gli iscritti e pensionati sono stati trasferiti, con evidenza contabile separata, al “Fondo pensione lavoratori dipendenti” (Fpld). I dipendenti dei pubblici servizi di trasporto assunti dopo la soppressione del Fondo vengono iscritti al Fpld, ma la particolarità della loro situazione sta nel fatto che, a differenza di quanto avviene per gli altri fondi soppressi e confluiti nel Fpld (Inpdai, Elettrici e Telefonici), da un punto di vista contabile risultano sempre iscritti al soppresso Fondo.

All’atto della soppressione – si legge nella Nota Inps – il Fondo era già in disavanzo di circa 500 milioni e aveva un debito di circa un miliardo. Negli anni successivi ha accumulato un debito complessivo di quasi 20 miliardi. Dal momento che gli assunti dopo la soppressione vengono contabilmente iscritti al Fondo stesso, nel caso di questo Fondo il peggioramento dei conti non può essere addebitato alla mancanza di nuove iscrizioni dal 1.1.1996, data di soppressione del Fondo”.

L’Istituto precisa inoltre che nella scheda, corredata da grafici e tabelle, è possibile acquisire informazioni sulle pensioni effettivamente erogate e ricalcolate con il metodo contributivo. Il 78% dei trattamenti in essere risulta più elevato del 10-40% rispetto a quanto risulterebbe se fosse calcolato con il metodo contributivo. Solo il 4% delle pensioni del Fondo risulterebbe più generosa con il ricalcolo contributivo.

 


Related Articles

Principio segretezza offerte: violato se la cauzione provvisoria contiene elementi idonei a far presumere l’ammontare dell’offerta economica

Nel Parere n. 216 del 2 dicembre 2015, l’Anac afferma che costituisce violazione del principio di segretezza delle offerte e

Bilancio armonizzato: le previsioni di cassa soggette ai controlli del Tesoriere

È stata pubblicata il 20 marzo 2017 sul Portale della Commissione Arconet la Faq n. 20 inerente agli obblighi del

Centrale idroelettrica: rendita catastale e base imponibile Ici

Nella Sentenza n. 585 del 13 novembre 2018 della Ctp Sassari, i Giudici chiariscono che, in tema di Ici, l’art.