Inps: dal 9 maggio 2016 l’accesso ai Servizi “Gestione dipendenti pubblici” avviene solo tramite il proprio Pin

Inps: dal 9 maggio 2016 l’accesso ai Servizi “Gestione dipendenti pubblici” avviene solo tramite il proprio Pin

A partire dal 9 maggio 2016, gli operatori abilitati potranno accedere ai Servizi per Aziende, Amministrazioni ed Enti iscritti ad una delle “Gestioni dipendenti pubblici”, soltanto attraverso il loro “Pin Inps” personale.

Ad annunciarlo, con la Circolare n. 71 del 29 aprile 2016, è l’Istituto nazionale di previdenza sociale.

Il Documento, rubricato “Unificazione delle credenziali di accesso di Amministrazioni ed Enti pubblici ai servizi Internet dell’Istituto”, spiega che la decisione di rendere omogeneo il sistema di accesso alle procedure Inps della “Gestione dipendenti pubblici” risponde ad un’esigenza di semplificazione e più efficace supporto all’utenza.

Gli operatori già in possesso di credenziali di accesso per i servizi ex Inpdap, abilitati in qualità di operatori di Amministrazioni o Enti pubblici, possono procurarsi il Pin attraverso una procedura automatica, i cui passaggi sono illustrati nell’Allegato 1 della Circolare in commento.

In particolare:

  1. agli utenti in possesso di credenziali ex Inpdap ma non di un “Pin Inps”, al primo accesso con tali credenziali verrà attribuito in automatico un Pin, valido per l’accesso ai servizi dell’Area riservata Amministrazioni ed Enti, con le stesse abilitazioni della precedente utenza Ex Inpdap;
  2. agli utenti in possesso di credenziali ex Inpdap e di un “Pin Inps”, al primo accesso con una qualsiasi delle due credenziali, verrà attribuito in automatico un nuovo Pin, con tutte le precedenti abilitazioni sia Inps che della precedente utenza ex Inpdap.

Il nuovo Pin avrà le stesse caratteristiche di quello di origine: sarà quindi dispositivo se tale era quello giù in possesso dell’utente e sarà invece di tipo “online” se l’utente è stato abilitato a “PAssWeb”.

In proposito, l’Inps specifica che i “Pin online” dovranno essere convertiti in Pin dispositivi entro il 1° luglio 2016, pena l’impossibilità di continuare ad utilizzare i servizi dell’Area riservata ad Amministrazioni ed Enti successivamente a quella data.

Tutte le operazioni citate, compresa l’unificazione delle utenze, possono essere effettuate anche presso una qualunque sede territoriale dell’Inps.

Questo il nuovo percorso da seguire per accedere alla citata Area riservata del sito istituzionale Inps: “Servizi online – Accedi ai servizi > Servizi Gestione Dipendenti Pubblici (exInpdap) > Amministrazioni ed Enti”.

Per chi è provvisto di un Pin Inps – si legge – la procedura automatica di unificazione delle utenze scatterà al primo accesso ad uno qualsiasi dei servizi del portale Inps, e dunque non necessariamente ai servizi sopra citati”.

Il punto 4 della Circolare illustra nel dettaglio le modalità per richiedere tutta una serie di nuove abilitazioni relative ai servizi per Amministrazioni ed Enti. In allegato alla Circolare e nell’Area Modulistica del sito www.inps.it, sono disponibili, per il download, tutti i Moduli citati.


Related Articles

Aziende speciali affidatarie dirette di “servizi pubblici locali”: gratuità della partecipazione a Organi amministrativi e decurtazione compensi

Finalmente una buona notizia per gli Amministratori di Aziende pubbliche, in particolare delle Aziende speciali che hanno ora trovato conforto

Contabilità: aggiornamento del “Piano dei conti integrato” per l’esercizio 2019

Con il Decreto 25 gennaio 2019, emanato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e pubblicato sulla G.U. n. 42 del

Personale Enti Locali: lo stato della situazione in merito all’organizzazione del lavoro alla luce del Decreto “Cura Italia”

La situazione di emergenza conseguente alla diffusione del Coronavirus “Covid-19” ha comportato da parte del Governo l’adozione di una serie