Inps: nuove procedure per la gestione delle entrate contributive dei datori di lavoro dipendenti pubblici

Inps: nuove procedure per la gestione delle entrate contributive dei datori di lavoro dipendenti pubblici

L’Inps, con la Circolare n. 171 del 16 ottobre 2015, introduce, nell’ambito dell’Agenzia Flussi contributivi, nuove modalità e procedure per la gestione e la verifica delle riscossioni relativamente ai contributi dei datori di lavoro pubblici al fine di potenziare il controllo sul comportamento delle Aziende pubbliche che si ispiri sempre di più alle modalità operative previste per i datori di lavoro privati.

Da segnalare, tra le novità introdotte dalla presente Circolare, è il nuovo Eca (“Estratto conto Amministrazione”), strumento che incrocia i flussi dichiarativi (“Dma”, “Uniemens” – “ListaPosPA”) con i flussi dei

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Tarsu: la determinazione delle aliquote delle tariffe è di competenza della Giunta

Nell’Ordinanza n. 938 del 16 gennaio 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità rilevano che, in tema di

Incompatibilità e conflitto d’interessi: per l’Anac le norme del Dlgs. n. 39/13 sono in contrasto con quelle del Tuel

La “Legge Anticorruzione” e il Testo unico sugli Enti Locali non “vanno d’accordo”. E’ quanto sostiene l’Anac che, con l’Atto

Lavoratori fragili: “sorveglianza sanitaria eccezionale” prorogata fino al 31 luglio 2021

L’art. 11 del Dl. n. 52/2021 (c.d. “Decreto Riaperture”) ha prorogato fino al 31 luglio 2021 i termini delle disposizioni