Interventi di estrema urgenza: esiti dei controlli a campione su procedure di affidamento ed esecuzione

Interventi di estrema urgenza: esiti dei controlli a campione su procedure di affidamento ed esecuzione

Con il Comunicato del 16 dicembre 2015, diffuso il 21 gennaio 2016, il Presidente dell’Anac ha reso noti gli esiti dei controlli espletati sugli affidamenti di cui all’art. 9 del Dl. n. 133/14, rientranti nel primo campione selezionato per il periodo febbraio-maggio 2015 e l’elenco dei 16 affidamenti che compongono il secondo campione selezionato per il periodo maggio-agosto 2015 secondo la medesima metodologia. Quanto al primo campione selezionato, per il periodo febbraio-maggio 2015, la verifica della documentazione pervenuta dalle Stazioni appaltanti ha riguardato:

  • la presenza nei documenti di gara dell’effettivo richiamo all’art. 9 del Dl. n. 133/14 relativamente al carattere di estrema urgenza dell’intervento;
  • il rispetto dei termini di cui all’art. 122, comma 6 del Codice (massimo 10 giorni), intercorrenti tra data della lettera di invito e data per la ricezione delle offerte;
  • il rispetto dei termini intercorrenti tra la data di stipula del contratto e la consegna dei lavori (massimo 45 giorni);
  • il numero delle imprese invitate a partecipare alla procedura (almeno 10 imprese per lavori di importo superiore a 500.000 Euro e almeno 5 imprese per lavori di importo inferiore a 500.000 Euro);
  • lo stato del procedimento relativamente allo stato di avanzamento dei lavori, alle varianti in corso d’opera, ad eventuali sospensioni dei lavori, ai collaudi ed alla data di conclusione dei lavori.

Dalle verifiche effettuate sui 16 affidamenti monitorati, 14 procedure risultano essere identificate in modo coerente come procedure rientranti in quelle di cui all’art. 9 del Dl. n. 133/14 per gli interventi di somma urgenza da effettuarsi in deroga ad alcune disposizioni del “Codice dei contratti pubblici”.


Related Articles

Durc irregolare di Impresa ausiliaria: calcolo del danno derivante da perdita di “chance” favorevole per l’aggiudicazione di una gara

Nella Sentenza n. 2527 del 26 aprile 2018 del Consiglio di Stato, i Giudici si esprimono sul Durc dell’ausiliaria irregolare

Ici: quando un’area viene qualificata come “pertinenza”?

Ctr Abruzzo, Sentenza n. 702 del 26 luglio 2017 Nella fattispecie in esame, la questione controversa riguarda i criteri per

Accesso Civico agli Atti: è concesso al concessionario di servizi aeroportuali anche per i servizi non aviation

Tar Calabria, Catanzaro, sez. V, 13 giugno 2019 n. 1212 Sussiste il diritto all’accesso civico agli atti relativi ai servizi