Interventi finanziati su edifici scolastici: il Miur proroga i termini per l’aggiudicazione e per il completamento dei lavori

Interventi finanziati su edifici scolastici: il Miur proroga i termini per l’aggiudicazione e per il completamento dei lavori

È stato pubblicato in G.U. n. 225 del 25 settembre 2019 il Decreto 19 luglio 2019, n. 677, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, concernente la proroga del termine di conclusione dei lavori su edifici scolastici relativi agli interventi finanziati dal “Fondo ex Protezione civile” per l’annualità 2014-2015.

Il Decreto proroga il termine per il completamento dei lavori attualmente ancora in corso di esecuzione (autorizzati precedentemente con i Decreti Miur n. 943/2015 e n. 43/2017) per un ulteriore anno dalla data di pubblicazione dello stesso in G.U..

Il mancato rispetto del termine di cui al comma 1 è causa di revoca del finanziamento concesso.

Allo stesso modo, è stato pubblicato in G.U. 225 del 25 settembre 2019 anche il Decreto Miur 31 luglio 2019, n. 687, che proroga il termine di aggiudicazione dei lavori relativi agli interventi finanziati con le economie dei mutui “Bei 2015”. Tale Decreto proroga il termine fissato dall’art. 1, comma 3, del Decreto Miur 3 gennaio 2019, n. 2, per la proposta di aggiudicazione da parte degli Enti Locali beneficiari dei finanziamenti, al 31 dicembre 2019. Anche in questo caso, il mancato rispetto del termine determinerà la decadenza dal contributo concesso.

La proroga non investe il termine di cui all’art. 1, comma 4, del Decreto Miur 3 gennaio 2019, n. 2, per il completamento dei lavori e la rendicontazione degli stessi, che pertanto rimane quello originariamente previsto.


Related Articles

Personale: la Corte dei conti fornisce chiarimenti sul rapporto popolazione e dipendenti ai fini della facoltà assunzionale

Nella Delibera n. 136 del 29 novembre 2016 della Corte dei conti Piemonte, viene chiesto un parere sulla facoltà assunzionale

Catasto: rideterminazione categoria e rendita immobile

Nella Sentenza n. 415 del 23 giugno 2015 della Ctp Savona, una contribuente ricorre contro il provvedimento con il quale

Chiarimenti in merito all’allineamento stock debiti degli Enti Locali sulla “Piattaforma crediti commerciali”

Testo del quesito: “All’Ente scrivente è stato segnalato dal Mef il mancato allineamento dello stock del debito al 31 dicembre

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.