Invio “Scia” tramite Pec: illegittimo lo stop per allegato non visionabile se il Comune non ha segnalato il problema al mittente

Invio “Scia” tramite Pec: illegittimo lo stop per allegato non visionabile se il Comune non ha segnalato il problema al mittente

Nella Sentenza n. 610 del 3 dicembre 2014 del Tar Friuli Venezia Giulia, una Società di telecomunicazioni chiede l’annullamento del provvedimento con cui un Comune gli aveva impedito la prosecuzione dell’attività avviata a seguito di presentazione a mezzo Pec di una “Segnalazione certificata di inizio dell’attività” (Scia). Il divieto era motivato, tra l’altro, con riferimento al fatto che uno dei file, contenente la documentazione allegata alla segnalazione, non risultava apribile e dunque visionabile. I Giudici friulani hanno chiarito come la trasmissione a mezzo Pec di istanze e dichiarazioni, se effettuata con il rispetto dei requisiti formali e

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Tags assigned to this article:
pecscia

Related Articles

Mutui Enti Locali: determinazione del costo globale annuo massimo

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 68 del 21 marzo 2019 il Decreto 14 marzo 2019 del Ministero dell’Economia e

Danno erariale: se il Direttore dei lavori non è nominato dalla P.A. la competenza è del Giudice ordinario

Nell’Ordinanza 10231 del 26 aprile 2017 della Corte di Cassazione, il ricorrente deduce di non avere avuto, quale Direttore dei

Accantonamento quote di bilancio in correlazione ai risultati negativi degli Organismi partecipati

Nella Delibera n. 119 del 5 giugno 2019 della Corte dei conti Sicilia, un Comune chiede un parere in ordine